Cronaca
Tirano

Centro vaccinale come campo di concentramento, caos a Tirano

E’ apparso su un balcone di via Repubblica e rappresenta Draghi e Speranza davanti all’ingresso di Auschwitz trasformato in centro vaccinale.

Centro vaccinale come campo di concentramento, caos a Tirano
Cronaca Tiranese, 28 Settembre 2021 ore 07:00

Uno striscione che ha fatto parecchio discutere a Tirano è apparso mercoledì su un terrazzo di via della Repubblica (la statale 38), spaccando l’opinione pubblica o più semplicemente alimentando una lunga serie di commenti da bar che anche noi ci siamo trovati ad ascoltare. Sul manifesto c’erano rappresentati il primo ministro Mario Draghi vestito da ufficiale nazista e il ministro della Salute Roberto Speranza vestito da dottore sotto la scritta "Andrà tutto bene. Centro vaccinale", però davanti all’ingresso del campo di concentramento di Auschwitz... Ovviamente è stato rimosso giovedì mattina con intervento dei Carabinieri di Tirano e c’è stata denuncia per vilipendio ai danni dell’autore dell’audace protesta. L’immagine, nelle intenzioni, voleva probabilmente urtare la comunità pro-vax della Valtellina, ma forse per l’autore doveva essere il segno che il malumore e i disagi generati dall’applicazione del green pass portano a vincere ogni paura e a uscire allo scoperto tutti coloro che non la pensano come la maggioranza dei cittadini che si sono regolarmente vaccinati.

Spada

Abbiamo chiesto un commento al sindaco di Tirano Franco Spada. "Rispetto la libera opinione di ogni cittadino - ha affermato Spada senza scomporsi minimamente - molto meno la forma che non rispetta assolutamente cultura e valori della nostra città che vengono offesi, soprattutto quando vi sono associazioni ad eventi e tragedie di altra epoca che andrebbero profondamente rispettati. Rispetto molto di più chi liberamente e con consapevolezza ha deciso di non vaccinarsi, pur non condividendo, anche perché il 90% della popolazione che ha deciso di vaccinarsi di fatto tutela anche chi non lo è, per questo ringrazio di cuore i miei concittadini per la responsabilità dimostrata. Ma ne ero comunque certo ed è a queste tante persone silenziose che bisogna guardare per rappresentare il nostro Comune. Non darei molta enfasi a tale episodio isolato perchè sarebbe solo un modo per dargli peso e valore che assolutamente non ha".

Necrologie