Bormio

Cdr booking, nuovo volano per l’economia

Una vacanza all’insegna del risparmio per il cliente.

Cdr booking, nuovo volano per l’economia
Cronaca Alta Valle, 11 Febbraio 2021 ore 07:52

Una vacanza all’insegna del risparmio per il cliente e della collaborazione tra realtà economiche e imprenditoriali valtellinesi. Questo è CdR (Club del risparmio) Booking, la prima app turistica, finora sui territori di Bormio, Livigno, Valdisotto, S. Caterina Valfurva, Vervio, Grosio, Chiesa Valmalenco, Talamona, Sernio, Tresivio, Sondrio, basata su un sistema di consumo che è un grande circuito, cui fanno parte strutture ricettive nelle quali i clienti vengono premiati con punti CdR (moneta virtuale senza scadenza, del valore di un euro) in proporzione all’importo pagato, coi quali possono saldare servizi sia nella località ospitante sia in quelle elencate nella app. Ecco dove si possono spendere punti: ristoranti, bar, scuole sci, società impianti, rifugi, agriturismo, negozi di noleggio attrezzature e prodotti tipici alimentari, centri sportivi, distributori di benzina. C’è tutto.

Modalità

Il cliente richiede la disponibilità di soggiorno su CdR booking guardando in hotel servizi o sulla mappa: gli aderenti sono contrassegnati da una goccia verde, se distribuiscono punti; viola, se oltre a darli ne accettano l’utilizzo per pagare servizi che fruttano altri punti; rossa, infine, se l’opzione è solo quella di poter usare punti per pagare. Se il cliente ad esempio ha tre punti CdR e deve spendere 10 euro, paga solo sette euro, mentre se ne ha 10, paga nulla. Insomma, più spende, più guadagna, più risparmia. Così l’ideatore Alberto Secchi, di S. Caterina Valfurva. “L’idea, nata nel 2018 e applicata nel 2020, in parole semplici è creare una rete turistica, che porti a mantenere l’economia in Valtellina; il riscontro è in aumento, in molti ci credono, ma non tutti accettano di entrare nel circuito. Quando il sistema è a regime, arrivano i clienti, l’associato paga una percentuale di cui una parte viene investita nei punti CdR, l’altra serve a gestire l’app il cui logo è registrato al ministero dello Sviluppo Economico. Mi auguro che venga recepita per come è stata pensata, ovvero un sistema per fare girare l’economia in loco”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli