Cronaca
Valdisotto

Chiusura del Forte di Oga per renderlo maggiormente curato, accessibile e conservato

L’inizio dei lavori è previsto per il mese di aprile, la conclusione deve avvenire entro fine anno.

Chiusura del Forte di Oga per renderlo maggiormente curato, accessibile e conservato
Cronaca Alta Valle, 15 Aprile 2022 ore 06:30

Comunicato del Comune di Valdisotto sulla chiusura del Forte di Oga. "La chiusura temporanea al pubblico del Forte di Oga è un sacrificio che dobbiamo fare per regalare ai numerosi visitatori e affezionati della struttura un ambiente ancora più curato, accessibile e conservato nella sua magnificenza guardando all’interesse futuro". Così l’assessore Nazzari vuole comunicare la notizia della chiusura per alcuni mesi dell’edificio risalente alla Prima guerra mondiale; una chiusura che si rende necessaria per permettere alle imprese di realizzare in massima sicurezza e celerità i lavori di sistemazione, conservazione, e manutenzione dell’imponente struttura del Forte, della casermetta, del magazzino, e dell’area di pertinenza in località Dossaccio. In realtà gli interventi appaltati a valere su bando di strategia nazionale Aree Interne in Lombardia del valore di 2 milioni di euro riguardano più ambiti e strutture.

Lotti

Il Lotto 1 riguarda nello specifico il complesso del Forte di Oga e prevede i seguenti interventi: realizzazione di un "ingresso-accoglienza" per il Forte e la riserva del Paluaccio nel magazzino, sistemazione delle sale interne della Casermetta, nuovo locale tecnico con centrale termica a servizio degli edifici, illuminazione del percorso pedonale di accesso al Forte. Il Lotto 2 riguarda invece la realizzazione di nuovi parcheggi salendo lungo la strada di Via Al Forte, appena prima dell’Albergo esistente e la sistemazione dei parcheggi già presenti nei pressi dell’Albergo. Si prevede di realizzare una settantina di posti auto più l’area di manovra e sosta per i Bus di linea e turistici. Questi, in estrema sintesi, gli interventi che l’amministrazione ha voluto fortemente mettere in cantiere valutando la necessità di migliorare l’accessibilità e la fruibilità di tutta la zona del Forte e della riserva del Paluaccio che rappresentano per il Comune una delle mete e attrattive turistiche più importanti dell’Alta Valtellina. È stata fatta anche un’attenta valutazione dello stato di deterioramento della struttura del Forte a distanza di più di un secolo dall’edificazione. L’inizio dei lavori è previsto per il mese di aprile, mentre la conclusione degli stessi deve avvenire entro il 31/12/2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie