Con l’inizio della scuola entrano in servizio i "vigilet"

Un servizio importante.

Con l’inizio della scuola entrano in servizio i "vigilet"
Tiranese, 23 Settembre 2019 ore 11:12

A Tirano.

Con l’inizio della scuola entrano in servizio i "vigilet"

Con l’inizio dell’anno scolastico è ripreso anche il servizio di assistenza per l’attraversamento stradale in sicurezza dei piccoli studenti, all’ingresso e all’uscita delle scuole primarie di Tirano. La scuola Credaro è presidiata dalla Polizia locale, la scuola Marinoni di Madonna di Tirano dai volontari dell’Associazione Comunità Il Gabbiano, la scuola Vido di via dell’Agricoltura da un gruppo di sei nonni Vigili e da una nonna Vigilessa dell’associazione Bambini nel Mondo. Venerdì 20 settembre nonno Renzo, nonno Ercole, nonno Claudio, nonno Graziano, nonno Carlo, nonno Sergio e nonna Maura sono stati presentati ai bambini, che li hanno salutati con calore ed entusiasmo per poi seguire un corso di formazione tenuto dal sovrintendente di Polizia locale Duilio Villa.

Commenti

"Voglio ringraziare le associazioni e tutti volontari che dedicheranno il loro tempo a titolo gratuito per gli alunni: un bel gesto di generosità al servizio della comunità e dei più piccoli, che risponde pienamente allo spirito promosso in questo periodo a Tirano con le iniziative del giorno del dono" dichiara l’assessore alle Politiche sociali e alla partecipazione dei cittadini Doriana Natta. "Non è stato semplice allestire un servizio che si regge solo sull’attività dei volontari" dichiara la delegata all’istruzione Camilla Pitino. "Un ringraziamento va all’assessore Doriana Natta che si è presa a cuore l'attraversamento della scuola Vido, una situazione inizialmente complicata, riuscendo a mettere insieme una squadra di persone eccezionale. Sono molto riconoscente ai volontari: oltre ad offrire un servizio a titolo gratuito a tutta la comunità, il loro esempio può essere da stimolo per molti altri cittadini". Visto che l’attività è svolta non solo da nonni e nonne, ma anche da ragazzi e ragazze, si è pensato di sostituire l’affettuoso termine "nonno vigile" con un nuovo termine: "vigilet", il vigile volontario col gilet, l’uniforme che li renderà facilmente riconoscibili a genitori e bimbi, ma anche agli automobilisti, invitatati a favorire l’attraversamento pedonale degli scolari.

Necrologie