Menu
Cerca

Controllore aggredito sul treno, ferrovieri in sciopero

Il personale di Trenord si asterrà dal lavoro lunedì 24 luglio dalle 9 alle 17 per chiedere più sicurezza

Controllore aggredito sul treno, ferrovieri in sciopero
Cronaca 20 Luglio 2017 ore 07:26

Ferrovieri in sciopero per il controllore aggredito sul treno. L'astensione dal lavoro è in programma per lunedì.

Controllore aggredito sul treno: prima protesta già ieri

Ieri la prima protesta simbolica, con un'astensione dal lavoro di 5 minuti dalle 17 alle 17.05. E lunedì il personale di Trenord incrocerà la braccia dalle 9 alle 17. Dopo l'ennesimo caso di un controllore aggredito da un passeggero, i sindacati dei ferrovieri hanno proclamato uno sciopero per lunedì 24 luglio. E  già da oggi effettueranno controlli solo se ci sono le condizioni di sicurezza.

Il fatto che ha fatto scattare lo sciopero

Mercoledì mattina sul teno treno partito da Piacenza e diretto a Milano. L'aggressione è avvenuta all'altezza di Santo Stefano Lodigiano. A colpirlo con una coltellata alla mano è stato un passeggero al quale il ferroviere aveva chiesto di mostrare il biglietto. Il ferito è stato medicato al pronto soccorso e i medici hanno stilato per lui una prognosi di due settimane. L'aggressore, invece, è fuggito saltando dal treno dopo aver forzato le porte. In serata è stato catturato.

Tanti episodi, anche in Valtellina

Gli episodi di aggressione ai danni del personale viaggiante di Trenord sono ormai quotidiani. E anche sulla tratta valtellinese negli ultimi mesi si sono verificate diverse aggressioni da parte di viaggiatori sprovvisti di biglietto ai danni dei controllori. Tanto che il sindacato dei ferrovieri ha più volte chiesto interventi per garantirne la sicurezza.

Necrologie