L'epidemia

Coronavirus a scuola: altre due classi in quarantena

I casi sono stati segnalati a Sondrio e Bormio.

Coronavirus a scuola: altre due classi in quarantena
Sondrio, 07 Ottobre 2020 ore 17:48

Due nuovi casi di coronavirus a scuola e altre due classi in quarantena. Oggi è stata confermata la positività di uno studente dell’Alberti di Bormio e di un alunno della primaria Quadrio di Sondrio. Come prevede il protocollo è scattato l’isolamenti per i loro compagni di classe.

Coronavirus a scuola, primo caso a Sondrio

Il primo caso nel capoluogo ha riguardato un bambino che era già a casa da qualche giorno. Poi oggi è arrivata la conferma che il piccolo è stato contagiato dal Covid-19. Così è stata disposta la quarantena per tutti i compagni di classe che, però, durerà solo 7 giorni visto che, appunto, l’alunno da diversi giorni non frequentava le lezioni.

Il commento dell’assessore Fratta

“Sapevamo che sarebbe stato un anno complesso. La riapertura delle scuole ha visto l’impegno dei dirigenti stessi assieme al Comune, alla Provincia, all’Ats Montagna e a tutte lo forze sociali per organizzarsi al meglio e garantire lezioni in sicurezza”. Così l’assessore alla Cultura, Educazione e Istruzione Marcella Fratta informata del caso di coronavirus in una scuola di Sondrio, la primaria “Quadrio” di via Cesare Battisti, con una classe che è stata posta in isolamento fiduciario, secondo quanto previsto dal protocollo. Immaginavo potesse succedere anche nelle nostre scuole ma non così presto. Sono momenti delicati e vanno affrontati con calma e razionalità. La dirigente Ombretta Meago farà la propria parte con il massimo scrupolo. Come Amministrazione comunale, assieme all’assessore Lorena Rossatti, assicuriamo tutto il sostegno e la disponibilità. In particolare, l’assessore Rossatti rinnova la disponibilità della Protezione civile alle istituzioni scolastiche e alle famiglie per eventuali necessità legate all’isolamento fiduciario degli alunni. Il mio pensiero va a chi non sta bene, soprattutto, a chi è preoccupato: penso ai bambini e ai genitori che dovranno organizzarsi e gestire i figli cercando di conciliare al meglio le esigenze famigliari con i tempi del loro lavoro. Purtroppo tutto ciò non dipende da noi e quindi facciamo il possibile per mitigare l’impatto di questa quarantena e delle difficoltà che comporta. L’Amministrazione comunale lavorerà e assicurerà il proprio apporto per affrontare eventuali criticità assieme alle Istituzioni scolastiche e consentire lo svolgimento delle lezioni in totale serenità e sicurezza”. E ha concluso: “Viviamo un momento importante che ci deve vedere uniti – conclude l’assessore Fratta -. Questa emergenza rappresenta una sfida da affrontare assieme. La situazione è sotto controllo, ma non dobbiamo abbassare la guardia. Dobbiamo prestare maggiore attenzione alle regole sul distanziamento sociale, indossare correttamente la mascherina e lavarci frequentemente le mani. Regole semplici ma essenziali!”.

Coronavirus, nuovo caso all’Alberti di Bormio

Il secondo caso della giornata di positività al tampone ha invece riguardato uno studente dell’istituto Alberti di Bormio dove già nelle scorse settimane si erano registrati altri due casi, il primo all’alberghiero e il secondo al linguistico. Questa volta il virus ha interessato uno studente dell’indirizzo marketing. E così è scattata la quarantena per i suoi compagni di classe.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia