Cronaca
rispettare le misure ministeriali

Coronavirus, la Prefettura: "non andate verso le seconde case, presto maggiori controlli"

La descrizione delle misure prese per applicare il decreto del Governo.

Coronavirus, la Prefettura: "non andate verso le seconde case, presto maggiori controlli"
Cronaca 13 Marzo 2020 ore 10:18

La Prefettura di Sondrio fa sapere che nella serata di ieri il Presidente del Consiglio dei Ministri ha emanato un nuovo decreto che si aggiunge a quelli adottati nei giorni scorsi per fronteggiare l’emergenza COVID-19 e inserisce norme più restrittive. In particolare sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità, compresi quelli che vengono venduti all’interno di supermercati.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il Prefetto: "Sanzioni pesanti per chi non rispetta i divieti"

Stop ristoranti e bar, supermercati aperti

Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione ( tra cui bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie). In particolare, il Prefetto ribadisce l’importanza di rimanere a casa, evitando ogni forma di spostamento se non per i motivi noti e cioè per lavoro, salute e necessità. È consentito comunque fare rientro nella propria località di residenza, domicilio o abitazione ovvero recarsi ai supermercati per fare la spesa. Il Prefetto sottolinea che non è necessario recarsi in massa ai supermercati perché i negozi di generi alimentari resteranno aperti anche nei fine settimana.

Motivare gli spostamenti

Nell’evidenziare che gli spostamenti devono essere motivati, ricorda, dopo la riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica da lui presieduto che, le Forze dell’Ordine hanno attivato dei controlli serrati, puntuali, ed efficaci, per cui al momento in cui si viene fermati si deve esibire un modello già compilato, ovvero compilare seduta stante il modello tipico ed assumere la responsabilità di quanto si dichiara. Infatti, se si dichiara il falso e ciò viene accertato in un controllo successivo, si incorre in una sanzione penale molto severa, che si aggiunge alla sanzione penale prevista per l’inosservanza dell’ordine dell’autorità (art. 650 codice penale).

Maggiori controlli

Infine, per quanto riguarda i controlli da parte delle Forze dell’Ordine, il Prefetto ribadisce che questi ultimi sono stati potenziati già da ieri sera e che saranno implementati ulteriormente dalla mattina di domani, sabato 14 marzo 2020; per cui, tutti coloro che sono proprietari di seconde case, tengano conto che venendo da fuori provincia di Sondrio troveranno vari posti di controllo e quindi è bene che osservino alla lettera il divieto di muoversi da casa se non per motivate ragioni o per stretta necessità.

Seguici sui nostri canali
Necrologie