Defibrillatori e strumenti salvavita nella caserma dell’agente Pischedda

Importante donazione del Rotary Colico, domani la cerimonia a Bellano.

Defibrillatori e strumenti salvavita nella caserma dell’agente Pischedda
28 Febbraio 2019 ore 10:08

Defibrillatori e strumenti salvavita nella caserma dell’agente Pischedda, morto il 2 febbraio del 2017 a 28 anni  in seguito a una terribile caduta dal cavalcavia di Colico, mentre inseguiva un ladro.

LEGGI ANCHE  Parla la sorella dell’agente Pischedda: “Mio fratello ucciso troppe volte”

Defibrillatori e strumenti salvavita nella caserma dell’agente Pischedda

A donarli alla sottosezione bellanese della Polizia Stradale sarà il Rotary di Colico durante una cerimonia in programma per domani, venerdì 1 marzo 2019 alle 11.30. A Bellano saranno presenti il presidente del Rotary Mario Valsecchi, il Prefetto di Lecco Liliana Baccari e il questore  Filippo Guglielmino.

Gli angeli della strada

“Negli anni, infatti, la crescita della consapevolezza del valore della sicurezza e della salvaguardia della vita è stata sempre più evidente negli operatori della Polizia di Stato e riconosciuta e compartecipata anche dalle associazioni private” spiegano i promotori dell’iniziativa. ” Il Rotary di Colico, pertanto, avendo a cuore la mission della Polizia Stradale, ha deciso di concorrere a tali obiettivi con la donazione di alcune stampanti portatili nonché tre defibrillatori, affinché l’attività di prevenzione degli agenti possa essere agevolata nel quotidiano e nel contempo emerga il ruolo di angeli custodi della strada che, ove necessario, potranno avere la disponibilità di uno strumento per far fronte a situazioni emergenziali, poiché la dotazione DAE delle pattuglie sarà eventuale fonte di intervento sul territorio”.