Menu
Cerca

Disperso in Val d’Ambria recuperato dal Soccorso alpino

Un escursionista si trovava in difficoltà nei pressi della Val d'Ambria. E' stato salvato dal Soccorso alpino

Disperso in Val d’Ambria recuperato dal Soccorso alpino
Cronaca 04 Luglio 2017 ore 15:28

È durato per tutta la notte ma si è concluso dopo avere riportato a valle la persona dispersa l’intervento che ha impegnato per diverse ore la VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del Cnsas (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) Lombardo.

Disperso in Val d’Ambria recuperato dal Soccorso alpino

Disperso in Val d’Ambria recuperato dal Soccorso alpino. Il salvataggio è avvenuto nella notte tra  lunedì e martedì. La Centrale operativa ha attivato i soccorsi intorno alle 21:20 di ieri, lunedì 3 luglio, per un escursionista residente in zona, in difficoltà nei pressi della Val d’Ambria, nelle Orobie Valtellinesi, al confine tra i comuni di Piateda e Albosaggia. L’elicottero è uscito per una ricognizione ma poi le condizioni di luce non hanno più permesso di proseguire ed è dovuto rientrare. Il segnale telefonico era discontinuo e le comunicazioni di conseguenza avvenivano con una certa difficoltà.

Diverse le squadre inviate sul posto

Sono state inviate sul posto prima una squadra veloce e poi una squadra avanzata, con la base mobile. Attivi i tecnici e i coordinatori di ricerca del Cnsas, in collaborazione con il Sagf – Soccorso alpino Guardia di Finanza. Sul posto anche la fotoelettrica dei Vigili del fuoco. L’uomo è stato localizzato a una quota di circa 1700 metri, illeso ma situato in una zona con presenza di balze rocciose, vallette e bosco, impegnativa dal punto di vista della movimentazione. Ha avuto l’accortezza di restare fermo per non mettersi in pericolo. A un certo punto i soccorritori e l’escursionista sono riusciti a stabilire il contatto via voce ed è stato verificato che era illeso.

Il disperso è stato riportato a valle sano e salvo

Valutate le tempistiche per il recupero, all’alba è stato inviato sul posto l’elisoccorso decollato da Brescia. Il tecnico di elisoccorso del Cnsas ha recuperato e imbarcato l’uomo. L’intervento ha impegnato 12 tecnici ed è terminato verso le 7:30 di oggi, martedì. Il Soccorso alpino raccomanda, quando si parte per un’escursione, di avere sempre con sé nello zaino una torcia efficiente per le segnalazioni luminose, un fischietto per le segnalazioni sonore e di restare fermi in un’area il più possibile sicura, soprattutto in presenza di punti a rischio.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli