Il fatto

Sacerdote valtellinese assassinato a Como: ecco chi è l’omicida – FOTO

E' stato accoltellato in strada alle 7 di oggi. Era originario di Cosio Valtellino.

Sacerdote valtellinese assassinato a Como: ecco chi è l’omicida – FOTO
Bassa Valle, 15 Settembre 2020 ore 09:25

Don Roberto Malgesini è stato assassinato questa mattina, martedì 15 settembre 2020, a Como. Il sacerdote d’origine valtellinese è stato colpito da diverse coltellate. Stando ai primi riscontri effettuati sul posto quella fatale lo ha raggiunto al collo. A sferrare i colpi mortali al prete è stato un immigrato di 53 anni, originario della Tunisia. Stando alle prime informazioni si tratterebbe di un uomo senza permesso di soggiorno, già colpito da almeno un decreto di espulsione e con qualche piccolo precedente alle spalle, anche se risalente a parecchi anni fa. Il 53enne tunisino, inoltre, soffriva di problemi psichici ed ere un senzatetto che dormiva nei locali messi a disposizione proprio dalla parrocchia in cui operava don Roberto. Dopo aver commesso il delitto, attorno alle 7.30 si è presentato nella caserma dei carabinieri ancora coperto di sangue raccontando quanto aveva appena fatto.

Don Roberto assassinato in strada

Erano da poco trascorse le 7, quando i soccorsi sono stati chiamati a intervenire in piazza San Rocco a Como, nei pressi della chiesetta. Don Roberto Malgesini, 51 anni, parroco proprio della chiesa di San Rocco e originario di Cosio Valtellino, è stato assassinato a coltellate da un uomo. Don Roberto era il coordinatore del gruppo che aiutava le persone in difficoltà. Sul posto è arrivato anche il vescovo Oscar Cantoni, poco dopo le 8. Questa sera, ore 20.30, in Cattedrale a Como, il Vescovo guiderà il Santo Rosario. “Di fronte alla tragedia la Chiesa di Como si stringe in preghiera per il suo prete don Roberto e per chi lo ha colpito a morte”, si legge in una nota della Diocesi.

“E’ un martire”

Sul luogo della tragedia è arrivato anche Luigi Nessi, Abbondino d’oro e volto storico del volontariato comasco che ha ricordato don Roberto Malgesini, 51 anni, con parole commosse.: “Era una persona che viveva il vangelo quotidianamente, in ogni momento della giornata. Un’espressione eccezionale della nostra comunità. Il caffè ogni mattina, portava le Colazioni sotto ai portici del Volta, ai giardinetti e in stazione. È un martire, un santo, speriamo che la città segua il suo esempio”.

I volontari: “Lo aspettavamo per le colazioni ai senzatetto”

Don Roberto era sempre vicino agli ultimi . Anche oggi avrebbe dovuto occuparsi delle colazioni per i senzatetto. In Piazza San Rocco sono arrivati anche alcuni giovani volontari, sconvolti per l’accaduto: “Lo aspettavamo per le colazioni ai senzatetto ma non è arrivato e siamo tornati su a vedere dove fosse. E abbiamo trovato la polizia e visto quello che era successo”.

4 foto Sfoglia la gallery

PER TUTTI GLI AGGIORNAMENTI CLICCA QUI

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia