Tirano

DoppiaWultra è l’unico evento su cui ancora non ci sono dubbi

All’Ultra Trail del 12 giugno attesi 500 atleti e 150 camminatori, al lavoro 250 volontari.

DoppiaWultra è l’unico evento su cui ancora non ci sono dubbi
Cronaca Tiranese, 12 Marzo 2021 ore 06:00

In uno scenario fortemente incerto dettato dalle necessità sanitarie e dalle misure di distanziamento la Asd DoppiaW sta lavorando tenacemente per organizzare quello che al momento è l’unico evento realmente fissato per la prossima bella stagione. Parliamo della terza edizione della Ultra Trail Running DoppiaWultra; la data da segnare sul calendario è il 12 giugno 2021. "Una gara - ci dice l’organizzatrice Elena Soltoggio - che faccia scoprire le bellezze racchiuse tra le montagne della Valtellina in Italia e della vicina Valposchiavo in Svizzera, mettendo in luce l’ospitalità della propria popolazione, ma anche la cultura, il territorio a 360 gradi, l’enogastronomia tipica di questi luoghi, i vecchi borghi ed i sentieri storici che li collegano. Unire Italia e Svizzera non è stata impresa facile, sia per i retaggi dissimili, sia per la complessità che richiede l’organizzazione di un evento di questa portata, che nasce come competizione sportiva ma che scaturisce in un filo che cuce due culture lontane e al tempo stesso così vicine. La DoppiaWultra ha nel suo nome le due valli, Valtellina e Valposchiavo, che si uniscono in una unica lettera, W, il simbolo di questa gara. Nonostante sia una gara molto giovane ha già avuto diversi successi e motivi di orgoglio. Punto focale è la collaborazione con Valtellina Outdoor, applicazione divenuta indispensabile per usufruire dell’infinita rete sentieristica valtellinese".

Luoghi

Lo start sarà presso il Parco dell’Adda a Lovero mentre l’arrivo sarà presso il Polifunzionale di Villa di Tirano e i Comuni così coinvolti saranno 7, oltre alla parte svizzera col Canton Grigioni. Confermati i passaggi del rifugio Schiazzera, passo Portone con Cresta, San Romerio, passo Malghera e rifugio e la Val Piana con il passo di Schiazzera. Percorso di 70 chilometri con dislivello positivo di 5120 metri. Alla gara lunga si è deciso di affiancare una gara più corta dando modo a più persone di partecipare. La seconda sarà una skyrace up and down da 30 chilometri e 2570 metri di dislivello. Poi ci sarà la Fun di 16 chilometri e 600 metri di dislivello e una camminata non competitiva di 10 chilometri. "Punto di forza di questa edizione sarà l’internazionalità (12 nazioni già iscritte) con l’inserimento della corsa nel circuito mondiale di gare qualificanti Utmb, evento di riferimento del panorama mondiale. Grazie a tutte le istituzioni, sponsor, aziende e partner che credono in noi". Sono attesi 500 atleti, 150 camminatori per il lavoro di 250 volontari.

Necrologie