persi nel bosco

Due cercatori di funghi recuperati dai soccorsi a Bema

Intervento nella mattinata di ieri, 27 giugno 2020.

Due cercatori di funghi recuperati dai soccorsi a Bema
28 Giugno 2020 ore 08:45

Due cercatori di funghi  recuperati dai soccorsi a Bema.

Cercatori di funghi in difficoltà

Erano usciti ieri mattina, 27 giugno 2020, in cerca di funghi ma si sono ritrovati in un luogo impervio, in mezzo ai boschi sopra Bema, a circa 1450 metri di quota. Hanno perso l’orientamento e allora, dopo avere cercato invano di riprendere il sentiero, hanno chiesto aiuto. La Centrale operativa di SOREU – AREU (Azienda regionale emergenza urgenza) ha mandato sul posto i soccorritori: i Vigili del fuoco, Cnsas – VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna, Stazione di Morbegno e Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza. I due, un uomo e una donna residenti in provincia di Varese, sono stati rintracciati, raggiunti, messi in sicurezza e accompagnati a valle.

Sicuri in montagna

I mesi estivi e autunnali sono spesso caratterizzati da infortuni che coinvolgono i cercatori di funghi: è un’attività solo in apparenza senza rischi, che comunque dipendono molto da come si sceglie di praticarla. La perdita di orientamento, per esempio, si può evitare con una buona conoscenza dei posti in cui si decide di andare, con la pianificazione del percorso, oppure chiedendo informazioni a chi conosce la zona. Attenzione anche alle calzature: scarpe o scarponi con una buona presa evitano di scivolare. È buona regola lasciare sempre detto dove si ha intenzione di andare, perché non sempre i telefonini o i dispositivi elettronici danno la garanzia di essere rintracciabili. Informazioni su come andare per funghi sul sito sicurinmontagna.it.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia