Menu
Cerca

Due nuovi apparecchi per i malati di tumore

Servono per evitare la caduta dei capelli causata dalla chemioterapia

Due nuovi apparecchi per i malati di tumore
Cronaca 05 Ottobre 2017 ore 17:08

Due nuovi apparecchi per aiutare i malati di tumore arrivano grazie al cuore dei valtellinesi. Sono stati acquistati anche attraverso il crowfunding.

I due nuovi apparecchi Paxman già operativi

Un altro grande progetto sociale si realizza in Valtellina grazie alla generosità della collettività. Sono state inaugurate lo scorso 29 settembre a Sondrio le due apparecchiature Paxman già operative da qualche mese nel reparto di Oncologia dell’Ospedale cittadino.

Il grande cuore dei valtellinesi

La nota generosità dei valtellinesi e i risultati di nuovi studi americani, pubblicati sulla rivista scientifica Jama, avevano spinto l’Associazione Giuliana Cerretti a lanciare la raccolta fondi. Servivano circa 70 mila  per l’acquisto di 2 apparecchiature. Obiettivo che è stato raggiunto anche grazie al portale crowdfunding del Credito valtellinese www.insiemedoniamo.it. Tra i diversi benefattori due meritano un ringraziamento particolare. Sono il Gruppo Mercatino dell’usato Onlus Suor Giuliana Parolini che ha erogato 20 mila euro e la Fondazione Creval che con Fondazione Provaltellina hanno erogato 19 mila euro.

Cos'è Paxman?

Paxman è un macchinario all’avanguardia. Raffredda il cuoio capelluto e può rappresentare un aiuto concreto contro il rischio della caduta dei capelli. L'Alopecia è causata da alcuni trattamenti farmacologici usati per la chemioterapia. Il taglio del nastro si è svolto presso l’Hotel Posta durante il convegno “Oncologia medica a Sondrio - 20 anni dalla nascita” con la presenza del direttore del Reparto di Oncologia dell’Ospedale di Sondrio Alessandro Bertolini e del Responsabile Direzione Territoriale Retica di Creval Edoardo Semeria.

La soddisfazione del dottor Bertolini

"Stiamo utilizzando le nuove apparecchiature da qualche mese e i risultati sono incoraggianti. Le macchine sono state utilizzate da 22 pazienti, 17 delle quali non hanno avuto alopecia da chemioterapia. Tre hanno rinunciato al trattamento e le restanti 2 non hanno avuto purtroppo un beneficio”. Lo dichiara soddisfatto Bertolini, presidente dell’Associazione Giuliana Cerretti e direttore dell’Oncologia Medica di Sondrio.

Il commento di Fiordi

“L’obiettivo di insiemedoniamo.it, piattaforma di crowdfunding lanciata nell’aprile 2016, era quello di mettere a disposizione delle associazioni nostre clienti uno strumento per dare nuovo impulso agli investimenti in favore del bene comune, coinvolgendo l’intera collettività - ha commentato il presidente di Creval Miro Fiordi - Per il Credito Valtellinese è motivo di grande soddisfazione aver ospitato e sostenuto sulla piattaforma il Progetto Paxman coinvolgendo, soprattutto attraverso facebook, tantissimi potenziali donatori. Siamo convinti che il successo di questa iniziativa sia comunque stata la forza dell’idea, l’impegno di chi l’ha promossa e di chi, con generosità, ha dato il suo contributo”.

Necrologie