Cronaca
Sondalo

E’ stato aperto un nuovo recapito per l'Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili

Presso gli uffici del municipio di Sondalo.

E’ stato aperto un nuovo recapito per l'Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili
Cronaca Alta Valle, 13 Maggio 2022 ore 06:30

Da giovedì 12 maggio presso il municipio di Sondalo, in via Vanoni 23, è operativo un nuovo recapito zonale ANMIC. ANMIC, è l’Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili che, per Decreto del Presidente della Repubblica del 23 dicembre 1978, ha il compito di rappresentare e tutelare gli interessi morali ed economici degli invalidi civili. Chiunque sia affetto da qualsiasi disabilità psico-fisica, intellettiva, congenita o acquisita, purché non dipendente da cause di guerra, lavoro o servizio può contare su ANMIC che rappresenta tutti gli invalidi civili, indipendentemente dalla tipologia di disabilità. L'Associazione, è un ente morale, attivo in provincia di Sondrio dal 1965. Fondata il 12 aprile del 1965, su iniziativa di un gruppo di valligiani, da allora opera ininterrottamente in Valtellina e Valchiavenna. Obiettivo dell’Associazione è essere vicino alle esigenze delle persone con disabilità per garantire loro la migliore integrazione possibile nella vita sociale e professionale.

Vicinanza

Una vicinanza che non è soltanto di intenti, ma è anche fisica. Oltre alla sede di Sondrio e ai recapiti di Morbegno e Tirano dal mese di maggio è operativo lo sportello di Sondalo (aperto tutti i giovedì dalle ore 9.00 alle 12.00). L'ufficio di Sondalo nasce dalla necessità di erogare tutti quei servizi di consulenza, sindacali, fiscali e di patronato che vengono già dati nelle altre sedi. Qui vengono fornite le risposte ad ogni richiesta sui temi inerenti la disabilità: dal lavoro, alla fiscalità, alla previdenza, all’assistenza socio sanitaria, l’inclusione scolastica e formativa, le barriere architettoniche, i trasporti nonché i quesiti riguardanti la fornitura di protesi e ausili. Il nuovo recapito, fortemente voluto da Gerardo Moretti (presidente provinciale di ANMIC Sondrio) e dal consiglio direttivo dell'Associazione, è stato reso possibile grazie al sostegno dell’amministrazione comunale di Sondalo che ha messo a disposizione gli spazi necessari per fornire questo prezioso servizio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie