Bormio

Ecco "Help in rete" per aiutare le famiglie

E’ stato attivato il progetto di supporto alle famiglie.

Ecco "Help in rete" per aiutare le famiglie
Cronaca Alta Valle, 18 Marzo 2021 ore 06:00

E’ stato attivato lunedì il progetto "Help in rete" frutto della collaborazione tra Attilia Galli dell’Ufficio di Piano di Comunità montana Alta Valtellina, coi referenti dei Centri di Aggregazione gestiti dalle Cooperative Sociali L’Impronta (Vincenzo Morcelli) e Stella Alpina (Simona Sosio). E’ un intervento - emerso dal confronto coi dirigenti scolastici e dall’ascolto dei bisogni - di supporto alle famiglie, ravvisata la fatica di alcune a supportare i figli dal punto di vista informatico, nella gestione della didattica a distanza e delle attività on-line. Basta chiamare un numero telefonico tra le 8.00 e le 18.00 da lunedì a venerdì al quale risponderanno gli educatori; il contatto instaurato, potrebbe divenire occasione per avviare un confronto con le famiglie su altri bisogni legati alla contingenza socio-economica.

Obiettivo

L’obiettivo è fornire un supporto tecnico e informatico, fatto di riunioni, colloqui, studio, ricerche, per sviluppare competenze di autonomia, ma anche raccogliere informazioni, dati, problemi e risorse dalle famiglie su difficoltà incontrate dall’inizio della pandemia e certamente avviare, o riprendere, i contatti tra educatori, insegnanti e servizi del territorio, al fine di costruire risposte condivise ai problemi generati dall’emergenza sanitaria. Destinatari, i genitori con figli frequentanti gli istituti comprensivi Martino Anzi e Luigi Credaro, la Primaria e Secondaria di Primo grado di Livigno, Bormio, Sondalo, Valdidentro, Valdisotto, Valfurva. Gli educatori che forniranno consulenza, potranno risolvere immediatamente il problema o rimandare a una successiva telefonata, oppure orientare le persone ad altri servizi. I dirigenti scolastici condivideranno il progetto con gli insegnanti, che potranno accompagnare i genitori a contattare gli educatori.

Necrologie