Elicottero caduto, tragedia imputabile al “fattore umano”

La relazione dell'indagine dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo

Elicottero caduto, tragedia imputabile al “fattore umano”
22 Settembre 2017 ore 11:19

E’ imputabile al “fattore umano” la tragedia dell’elicottero caduto nell’estate di due anni fa. Lo sostiene l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo che ha pubblicato i risultati della sua inchiesta.

Elicottero caduto: le vittime furono tre

La tragedia dell’elicottero di Elitellina precipitato durante un volo nell’estate 2015 suscitò grande commozione in provincia. Tre furono le vittime:  il pilota Agostino Folini, 51 anni, di Chiuro; il tecnico di volo Marco Gianatti, 33 anni, di Montagna, e il motorista Stefano Olcelli, 28 anni, di Buglio in Monte. Dopo l’incidente vennero aperte due diverse inchieste. Una quella della Procura che si starebbe apprestando al chiedere al gip l’archiviazione non avendo riscontrato responsabilità penale da parte della società Elitellina. L’altra quella dell’Ansv che imputa la tragedia al “fattore umano”. Un’inchiesta che aveva comunque lo scopo di accertare come si era verificato l’incidente per prevenire situazioni analoghe in futuro e non quella di assegnare responsabilità.

Su Centro Valle la relazione dell’Ansv

Sul numero di Centro Valle in edicola sabato 23 settembre il servizio completo con ampi stralci della relazione relativa all’inchiesta svolta dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia