Entra nel bar con un’ascia: fermato con l’arma e la droga

Inquietante episodio nella mattinata di ieri, domenica 22 dicembre.

Entra nel bar con un’ascia: fermato con l’arma e la droga
23 Dicembre 2019 ore 15:26

Entra nel bar con un’ascia: fermato. A rendere noto il tanto inquietante, quanto incredibile episodio avvenuto nella mattinata di ieri, domenica 22 dicembre, è il sindaco di Dervio Stefano Cassinelli che ha voluto  pubblicamente ringraziare le forze dell’ordine per la tempestività con la quale sono intervenute.

LEGGI ANCHE Riviviamo il 2019: le notizie più lette su giornaledilecco.it

Entra nel bar con un’ascia

Protagonista dell’assurda vicenda è un ragazzo di 27 anni residente in paese che è stato fermato, identificato e poi denunciato a piede libero. Tutto è successo nella mattinata di ieri. Il giovane è entrato in un locale, anzi in diversi locali del paese brandendo un’ascia. Un gesto incredibile il suo che, sebbene non accompagnato da minacce esplicite nei confronti di baristi ed avventori dei bar, ha ovviamente seminato il panico.

Fermato con l’arma e la droga

Subito è stata fatta segnalazione sia all’Amministrazione comunale diretta da Cassinelli che all’Arma dei Carabinieri. Sul posto, con celerità, sono intervenuti i militari della stazione di Colico che si sono messi sulle tracce del giovane che nel frattempo si era allontanato a bordo della propria auto. I Carabinieri sono riusciti a intercettare il mezzo e a fermare il 27enne. In auto c’era l’ascia. Non solo ma l’uomo è stato trovato   anche in possesso di sostanze stupefacenti e per questo deferito in stato di libertà.

Tolleranza zero

“L’episodio è grave e ringrazio i Carabinieri di Colico che sono prontamente intervenuti – sottolinea il primo cittadino – Fortunatamente nessuno si è ferito ma non è possibile accettare una cosa del genere. Soprattutto considerando il fatto che la persona in questione, oltre all’arma, aveva della droga. Quella del consumo e della diffusione delle sostanze stupefacenti è una problematica che sta tremendamente a cuore a questa Amministrazione. E’ una realtà  che ci impensierisce e che preoccupa cittadini e famiglie. Noi non rimaniamo con le mani in mano e i cittadini si stanno rendendo conto che le cose stanno cambiando, che il nostro impegno su questo fronte, ma non solo, è reale e costante. Il nostro motto è tolleranza zero nei confronti della droga”.

Trovato un tossicodipendente: aveva ancora la siringa in tasca

Fondamentale in questo senso  la collaborazione tra Comune e Forze dell’Ordine. “Anche la Polizia Locale di Dervio è  in prima linea per combattere il fenomeno – prosegue Cassinelli – Io stesso ho effettuato un controllo con il vigile poche settimane fa   e insieme abbiamo individuato  quattro persone tossicodipendenti. Una di loro aveva ancora una siringa in tasca. Non non ci fermeremo. Vogliamo che i derviesi si sentano sicuri”.