Fondazione Pro Valtellina: selezionati i progetti per il bando sociale 2018

Dell’Acqua: "Bisogni vecchi si mescolano ad emergenze in progressivo aumento sul nostro territorio. L’ impegno della Fondazione Pro Valtellina Onlus resta quello di tenere alto il livello erogativo per stare accanto alle persone".

Fondazione Pro Valtellina: selezionati i progetti per il bando sociale 2018
26 Ottobre 2018 ore 11:23

Diciannove progetti selezionati sul Secondo Bando territoriale 2018 dedicato ai bisogni sociali e alle emergenze delle persone. E’ quanto deliberato ieri dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione Pro Valtellina Onlus. Diciannove iniziative sul territorio portatrici di bisogni diversi, difficoltà nuove mischiate a fragilità tradizionali. Dalle esigenze di anziani e disabili, ai percorsi di reinserimento sociale di chi vive difficoltà lavorative, dalle fragilità delle donne vittime di violenza a quelle dei minori affetti da patologie.

Rispondere ai bisogni sociali dei territori

Le difficoltà del settore pubblico a rispondere ai bisogni sociali dei territori e dei cittadini hanno indotto la Fondazione comunitaria a promuovere modalità di risposta ai problemi che oggi creano tensioni a livello sociale e poche prospettive per il futuro. Seguendo infatti il modello anticipato da Fondazione Cariplo, Fondazione Pro Valtellina Onlus si è dedicata prevalentemente alle tematiche riguardanti le jobopportunities e i giovani.

Difficoltà della nostra comunità

“I progetti sostenuti sono una risposta alle molteplici difficoltà della nostra comunità- commenta Marco Dell’Acqua, Presidente Fondazione Pro Valtellina Onlus e membro della Commissione Centrale di Beneficenza di Fondazione Cariplo- Cerchiamo di dare un aiuto concreto ai soggetti più fragili come per esempio alle persone che hanno perso il lavoro, alle persone malate e ai familiari, ai più piccoli con bisogni particolari come i ragazzini affetti da autismo o da disabilità. Ci sorprende come le tipologie di interventi proposte dalle associazioni siano differenti e adattate al periodo storico che stiamo vivendo. Sono per esempio attivi percorsi di prevenzione del bullismo, sostegno alle fasi di passaggio come l’adolescenza, recupero di luoghi e attività per la socializzazione oggi essenziale per garantire stabilità sociale”.

Sostenibili nei costi e condivisi

Diciannove progetti ben costruiti, sostenibili nei costi e condivisi dalla comunità. Qualche esempio: l’Associazione Genitori in Rete Onlus con il progetto Con-tatto dedicato all’ adolescenza e la pre-adolescenza per arginare i momenti di ansia, difficoltà, conflitti relazionali e familiari, l’Anmil Onlus per l’iniziativa “Sicuri in azienda” rivolta alla sicurezza sul lavoro, il progetto “Ripartiamo dalla famiglia” realizzato dalla Parrocchia di Sernio con l’istituzione di un fondo che consenta di sostenere finanziariamente soggetti o famiglie in difficoltà attraverso l’acquisto diretto di beni di prima necessità e l'assunzione di spese relative all'inserimento scolastico dei minori, il percorso “Autonomia in Movimento” della Fondazione Albosaggia per sperimentare un percorso di promozione dell'autonomia dei giovani con disabilità, la Skartoria per donne vulnerabili interessate a condividere la passione per la sartoria e la creatività di aver unito generazioni e cittadinanze diverse intorno alla macchina da cucire.

Autonomia

“Una parola chiave che ricorre spesso nei progetti è autonomia intesa proprio come elemento base per il benessere delle persone. Si intende cioè superare il concetto di assistenza per favorire invece l’educazione all'autonomia, che va allenata dentro e fuori la quotidianità familiare. Questo vale per le persone disabili come per gli anziani come per i ragazzi. Ciò è possibile attraverso una "palestra dell'autonomia" che ritroviamo spesso al centro delle iniziative. Siamo molto soddisfatti per essere riusciti a dare, anche quest’anno una risposta concreta ai bisogni del territorio, dedicando tre bandi che speriamo riescano a ricomprendere quasi la totalità delle emergenze del nostro territorio. In ogni caso, ci rende orgogliosi il pensiero che in 16 anni di vita, la nostra piccola fondazione di comunità è riuscita a riversare sul territorio oltre 16 milioni di euro rendendo possibile la realizzazione di 16 mila progetti, un prezioso patrimonio per l’intera comunità che è servito da volano per altre iniziative, opportunità di crescita e spesso di lavoro”.

Elenco e testi bando sul sito www.provaltellina.org

LEGGI ANCHE: Pro Valtellina Onlus: ecco i progetti che riceveranno i finanziamenti

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie