Menu
Cerca

Make-up e cura del corpo in Ospedale, estetiste in aiuto ai malati oncologici

Il progetto consiste nel fornire consigli, accorgimenti e suggerimenti per affrontare gli effetti tipici delle terapie oncologiche.

Make-up e cura del corpo in Ospedale, estetiste in aiuto ai malati oncologici
Cronaca 12 Luglio 2017 ore 14:41

La bellezza e il sorriso entrano in ospedale con appuntamenti mensili tutti dedicati al make-up e alla cura del proprio corpo organizzati da Free Work Servizi Srl. Volersi bene, nonostante la malattia, è un aiuto fondamentale per affrontare una sfida importante come quella del tumore.

“Anima e Corpo: la forza di essere”

Il progetto “Anima e Corpo: la forza di essere”, che ha preso il via a giugno del 2016, ideato, promosso e finanziato da Free Work Servizi Srl, prosegue. Alto il gradimento ottenuto in  tra le pazienti del reparto di oncologia dell’Ospedale Civile di Sondrio. Il progetto consiste nel fornire consigli, accorgimenti e suggerimenti per affrontare gli effetti tipici delle terapie oncologiche.

Quel che conta è la persona e non la malattia

“Gli oncologi del reparto considerano l'umanizzazione delle cure come lo strumento di governo di tutto il percorso del malato oncologico – spiega il dott. Alessandro Bertolini, Direttore Uoc Oncologia Medica dell’ASST della Valtellina e Alto Lario e Presidente dell’Associazione Giuliana Cerretti. Il progetto sostenuto da Free Work Servizi coincide con la nostra filosofia di cura ossia che quel che conta è la persona e non la malattia. Proprio per questo in reparto offriamo, accanto alle cure, bevande calde, gelati, IPad, libri di lettura, concerti periodici e un percorso preferenziale per sostenere le pazienti con alopecia da chemioterapia cercando là dove possibile di prevenirla. Tutto gira attorno ai malati e alle famiglie.  Lo scopo è di rendere più accettabile il percorso chemioterapico e lenire il più possibile gli inevitabili effetti collaterali della cura”.

Totalmente gratuita

L’iniziativa promossa da Free Work Servizi, totalmente gratuita, è realizzata con il sostegno dell’Unione del Commercio, del Turismo e dei Servizi, di Confartigianato Imprese Sondrio, di Sofidi e di Unidata Srl. Gode del supporto organizzativo dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale Valtellina e Alto Lario e dell’Associazione Giuliana Cerretti. Fondamentale, naturalmente, la partecipazione al progetto delle estetiste, tutte certificate in Estetica Oncologica presso l’Ospedale San Raffaele di Milano, libere professioniste che prestano la loro opera a titolo di volontariato, mettendo a disposizione del progetto e delle pazienti la loro esperienza e la loro professionalità. Si tratta di Elisabetta Gavazzi (coordinatrice) e, da marzo di quest’anno Nadia Muffatti, Lara Rovaris e Consuelo Spinetti.

Due tipi di attività

“Anima e Corpo: la forza di essere” prevede due tipi di attività, per le quali sono stati allestiti appositi spazi presso l’Ospedale: una consiste in sedute, rivolte a un massimo di 6 partecipanti, dedicate al make-up dove le partecipanti vengono guidate a prendersi cura della propria pelle, a scegliere e applicare il trucco adeguato alle proprie caratteristiche e a valorizzare il proprio aspetto per fronteggiare gli effetti indesiderati delle cure cui sono sottoposte.

Kit trucco

Un kit trucco viene donato a ogni donna per l’occasione in modo tale che possano mettere in pratica i consigli ricevuti. La seconda tipologia di servizio offerto consiste in trattamenti estetici personalizzati quali massaggio, cura del viso, manicure etc. Che la paziente sceglie, compatibilmente con le terapie in atto e con il parere positivo dell’oncologo. In questo caso, alla fine del trattamento, la paziente riceve un prodotto per il corpo in omaggio

Contributo degli sponsor

Tutti i prodotti utilizzati sono privi di sostanze irritanti e quindi idonei per la pelle particolarmente delicata e fragile delle pazienti in terapia oncologica; la maggior parte dei prodotti sono acquistati con il contributo degli sponsor. Alcuni invece sono omaggiati da ditte particolarmente sensibili all’argomento dell’estetica oncologica, tra cui un’azienda valtellinese.

 

Necrologie