Cronaca
Teglio

Gestione della biblioteca, nuova polemica

"E' passata alla società L’Involt Sas con un bando scarno e con evidenti criticità".

Gestione della biblioteca, nuova polemica
Cronaca Tiranese, 28 Gennaio 2022 ore 07:00

Polemiche in merito alla biblioteca di Teglio scatenate dalla ex capogruppo di minoranza in consiglio comunale Lucia Codurelli, che anche dopo aver rassegnato le dimissioni dalla sua carica di consigliere comunale, non perde occasione per sottolineare le presunte mancanze dell’amministrazione. "La biblioteca - ci ha scritto Lucia Codurelli - era stata affidata al Consorzio turistico nel 2021 al costo di 15.000 euro; sì proprio al Consorzio turistico, naturalmente senza nessunissimo passaggio in consiglio come sarebbe stato doveroso. Vi è stata anche una corrispondenza con il sindaco da parte dell’Osservatorio Lavoro dei bibliotecari e anche articoli di giornale sulla scelta fatta. Nel consiglio del 23 settembre 2021, durante l’approvazione del regolamento, il nostro gruppo chiese di costituire con urgenza una commissione (rappresentativa) al fine di monitorare il servizio affidato al Consorzio turistico per un anno e in via sperimentale, affinché vi fosse un riscontro prima del rinnovo. Questa unita alla richiesta di ripristinare il servizio nelle sedi decentrate come era in passato. Il sindaco rispose che andava tutto bene e ne aveva riscontro anche dalla supervisione della Provincia".

Affidamento

Ebbene venne "immediatamente smentito da se stesso, come ormai nella norma. Infatti il 4 gennaio scorso viene pubblicato in bacheca del Comune l’avviso determinazione a contrattare per l’affidamento biennale del servizio di gestione della biblioteca comunale". E lo scorso 14 gennaio 2022 avviene l’affidamento a L’Involt Sas. "Bando, ancora una volta, molto scarno e con evidenti criticità per l’inadeguatezza dell’importo di gara che prevede al massimo un aiuto bibliotecario e inoltre non sono contemplate le spese aziendali che le società sostengono. Visto che la biblioteca non può essere considerata un servizio marginale c’è da augurarsi che questa scelta sia migliore di quella passata visto che il sindaco aveva appena dichiarato che andava tutto bene. Ora - la conclusione di Codurelli - ci si aspetta che il servizio nelle sedi decentrate, come era in passato, venga ripristinato al più presto".

Seguici sui nostri canali
Necrologie