Grande serata per gli auguri del coro CAI

Serata molto partecipata il 22 dicembre 2018.

Grande serata per gli auguri del coro CAI
27 Dicembre 2018 ore 10:52

Una serata indimenticabile per coloro che hanno partecipato, sabato 22 dicembre 2018, al tradizionale Concerto di Natale organizzato dal Coro C.A.I. Sondrio in collaborazione con AVIS Comunale di Sondrio all’Auditorium Torelli, tutto esaurito anche in questa occasione.

Auguri del coro CAI

Come ogni anno il Coro sondriese, sponsorizzato da Creval, ValtNet e Falegnameria Locatelli, ha voluto incontrare, anzi radunare, i propri familiari e sostenitori per ringraziarli pubblicamente dopo un ennesimo anno ricco di apprezzamenti e di successi avuti, non solo in ambito provinciale o regionale, ma anche sul territorio nazionale. Ricordiamo infatti che, dopo la raccolta fondi per i terremotati e la trasferta abruzzese del 2017, quest’anno il sodalizio sondriese è stato invitato ad esibirsi in terra sarda, ospite del Coro Ortobene di Nuoro e del Coro Polifonico di Bonàrcado, in provincia di Oristano.

Serata di successo

Ma torniamo alla serata del 22 dicembre scorso: poco dopo le ore 21.00 il presentatore Francesco Marchetti ha preso la parola per dare il benvenuto ai presenti e per dare avvio alla serata. Dopo i ringraziamenti del sindaco, Marco Scaramellini, e del presidente dell’AVIS Sondrio, Antonio Bettinelli, particolarmente toccante è stato l’intervento del presidente del Coro C.A.I. Sondrio, l’architetto Aurelio Benetti, che ha voluto ricordare il fratello Flaminio, recentemente scomparso, immaginandolo ancora lì, dove stava sempre, ad ascoltare il Coro seduto nelle prime file dell’Auditorium.

Elogi

All’inizio della serata è stato distribuito il tradizionale annuario nel quale il Coro, da qualche anno a questa parte, fa un bilancio dell’anno e lo illustra riportando racconti, foto e articoli di stampa riguardanti le proprie esibizioni e trasferte. Di particolare rilievo è da annotare la partecipazione alla serata di Gabriele Bianchi, presidente del Centro Nazionale Coralità del Club Alpino Italiano che ha sottolineato la bravura, la disponibilità e la generosità del maestro Michele Franzina il quale, oltre a dirigere magistralmente il Coro, si è reso disponibile recentemente all’ auditorium di Milano a fare da tutor, nell’ ambito di un grande seminario corale, ad uno dei 22 cori universitari che fanno parte del sistema di rete che vuole rilanciare la coralità popolare tra i giovani, partendo dalle università.

Repertorio

Particolarmente ricco e vario è stato l’elenco dei brani eseguiti quest’anno, 15 canti di 13 diversi armonizzatori: da “La casa” di Bepi De Marzi a “Ninna nanna del contrabbandiere” di Davide Van De Sfroos, da “Che fai bela pastora” del pianista Arturo Benedetti Michelangeli ad “Alma IIanera”, inno venezuelano armonizzato dal Coro Mongioje. Un’esplosione di risate e di applausi ha accolto il finale del canto “Me compare Giacometo” di Gianni Malatesta, canto in cui viene raccontata la storia di alcune galline che, impazzite e arrabbiate per la “perdita” del loro gallo, distruggono il pollaio.

Tre bis

Dopo aver concesso ben tre bis, richiesti a gran voce dal pubblico, il Coro ha voluto augurare un sereno Natale e un felice 2019 a tutti i presenti, invitandoli a partecipare al brindisi che si è tenuto subito dopo nell’atrio della Scuola Media “Luigi Torelli”. Per rimanere sempre aggiornati sulle prossime uscite del sodalizio sondriese è possibile visitare il sito www.corocaisondrio.it oppure visitare la pagina Facebook del Coro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia