Cronaca
Bormio

Gli orti botanici lombardi lavorano insieme

Il Rezia è compreso.

Gli orti botanici lombardi lavorano insieme
Cronaca Alta Valle, 12 Novembre 2020 ore 08:05

Progetto comune.

Gli orti botanici lombardi lavorano insieme

Tutelare il patrimonio naturale, storico e scientifico custodito nelle proprie sedi con azioni di formazione, educazione e comunicazione comuni: la Rete degli orti botanici della Lombardia e ReGiS, la Rete dei giardini storici della Lombardia, per la prima volta lavoreranno insieme per la tutela di un patrimonio straordinario. L’accordo, sottoscritto da Laura Sabrina Pelissetti, presidente di ReGiS e Martin Kater, presidente della Rete degli orti botanici della Lombardia, è fondato sulla condivisione delle buone pratiche di manutenzione e gestione del patrimonio verde ma anche di spazi, informazioni e iniziative rivolte agli amanti del verde ma non solo.

Iniziative

In particolare, la Rete degli orti botanici coinvolgerà ReGiS nelle iniziative di aggiornamento tecnico e di formazione sui temi riguardanti la manutenzione del patrimonio verde e amplierà il circuito delle mostre realizzate nei suoi orti botanici di Bergamo, Bormio, Milano Brera e Città Studi, Pavia e Toscolano Maderno ai giardini storici di ville e realtà aderenti a ReGiS presenti nei Comuni di Cinisello Balsamo, Monza, Lainate, Cuggiono, Desio, Cesano Maderno, Legnano, Rho, Sesto San Giovanni e Milano. Un circuito di giardini e di realtà selezionati rispettando alti standard di qualità e di rilevanza botanica e storica. La Rete orti botanici della Lombardia dedicherà a ReGiS percorsi di formazione sulla botanica di base per giardinieri e volontari e "Heritage Interpretation - Interpretazione del patrimonio" rivolta al personale che opera all’interno dei siti ReGiS.

Necrologie