Cronaca
covid 19

Green pass: controlli più serrati in Valle e si pensa all'obbligo di mascherine all'aperto

Riunione del Comitato provinciale dell’ordine e sicurezza pubblica.

Green pass: controlli più serrati in Valle e si pensa all'obbligo di mascherine all'aperto
Cronaca 30 Novembre 2021 ore 14:26

 

Si è svolta in Prefettura una riunione inseguito alle direttive che il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese che prevedono controlli più serrati, sebbene a campione, da parte delle Forze di Polizia e delle Polizie locali a partire dal 6 dicembre sulla certificazione verde, con una particolare attenzione alle aree ed alle fasce orarie di maggiore afflusso di persone.

Controlli più serrati

Il Prefetto Salvatore Pasquariello, quindi, coinvolgendo il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica , in particolare i referenti del trasporto pubblico ed i rappresentanti delle associazioni di categoria degli esercenti al fine di sviluppare una capillare opera di sensibilizzazione, rispettivamente, nei confronti dei propri addetti alla vigilanza e degli aderenti, ha annunciato, come previsto dalla norma su indicata, l’adozione da parte sua, entro mercoledì 1 dicembre, del Piano provinciale per l’effettuazione dei controlli, anche a campione, avvalendosi delle forze di polizia e del personale dei corpi di polizia locale munito della qualifica di agente di pubblica sicurezza, in modo da garantire il rispetto dell’obbligo del possesso delle certificazioni; sempre sulla base della norma sopra indicata, egli trasmetterà al Ministro dell’Interno la relazione settimanale dei controlli effettuati nell’ambito territoriale di competenza.

Nel corso della riunione si è altresì avuta notizia di un prossimo incontro che la Regione Lombardia terrà con tutte le Agenzie del Trasporto Pubblico Locale, inteso a definire le concrete modalità operative di attuazione delle misure di vigilanza e controllo stabilite dalle disposizioni in materia.

Mascherine all'aperto

Dalla Prefettura infine fanno sapere:

Si è preso atto dell’eventualità, prospettata da alcuni Sindaci, in particolare del Sindaco di Sondrio, di adottare mirate ordinanze, analogamente a quanto già avvenuto in altre città (ad esempio Milano, Brescia), inerenti l’obbligo dell’utilizzo della mascherina in determinate zone dei centri abitati, ancorché all’aperto, particolarmente soggette ad importanti afflussi di persone ovvero ad eccessivi affollamenti o assembramenti.

Il Prefetto auspica che tutti i Sindaci valutino, ove ne ricorrano i presupposti e soprattutto in occasione di alcune giornate delle prossime festività natalizie, la possibilità di adottare tali ordinanze.

Necrologie