Tirano

Grido d’aiuto per i portatori di handicap

Appello pubblico.

Grido d’aiuto per i portatori di handicap
Tiranese, 30 Giugno 2020 ore 06:00

Serve un intervento.

Grido d’aiuto per i portatori di handicap

“Siamo stati lasciati soli, la chiusura ha bloccato tutto e tutto è ancora fermo. Nessuno ci ha ancora detto nulla, il centro San Michele ci ha parlato dei primi di luglio per riprendere le attività, ma non ci sono certezze. Ci sono molti problemi nella gestione in famiglia dei nostri ragazzi, tanti genitori non ce la fanno più e quelli più giovani non possono lavorare. Questa situazione sta distruggendo il lavoro di tanti anni, fatto per evitare e sconfiggere le discriminazioni. Con questa situazione siamo tornati indietro. Speriamo che qualcuno ci dia una mano al più presto”. Angela Adriana Pini e Elisa Frezzotti esprimono tutte le preoccupazioni per la mancanza di certezze post Covid che riguardano l’attività della loro associazione, Fiori di Sparta, che opera a Tirano.

Sodalizio

Si tratta di un sodalizio di volontariato nato a Tirano il 27 aprile 1999 con l’obiettivo di dare un punto di riferimento alle famiglie con portatori di handicap della Comunità montana di Tirano. A questa situazione complicata si aggiunge quella degli ospiti fissi del San Michele, che a causa del coronavirus da mesi non possono ricevere visite nè di famigliari nè di amici. E cominciano a sentirsi abbandonati a sè stessi. Insomma, occorre pensare anche a disabili e portatori di handicap quando si parla di ripartenza. Perchè in questa parte del mondo ancora niente è veramente ripartito e qui c’è la gente che soffre di più.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia