Lovero

I 6 campanili salutano il loro don Gianluca

Cerimonia molto sentita.

I 6 campanili salutano il loro don Gianluca
Tiranese, 17 Novembre 2020 ore 06:00

Il commiato.

I 6 campanili salutano il loro don Gianluca

“Ho scritto una lettera per tutti voi, visto che in questo periodo non si può fare festa insieme. In quella lettera ho descritto la mia esperienza; sono dispiaciuto di lasciare questa comunità dei Sei Campanili, come è dispiaciuta mia mamma. Sono contento di andare a Livigno. Mi spiace anche perchè avevo preparato la legna per l’inverno e perchè devo lasciare la squadra del Csi, ma purtroppo è così. Mi sono trovato in famiglia con voi e spero che ci rivedremo in altre occasioni magari più festose. Perdonate i miei difetti”. Con queste parole don Gianluca Dei Cas ha salutato domenica scorsa la comunità dei Sei Campanili (Mazzo, Tovo, Lovero, Vervio, Rogorbello e Sernio) nella chiesa parrocchiale di S. Maria delle Grazie, a Lovero. E’ destinato a Livigno. Concelebravano don Simone Trabucchi e il parroco di Grosio don Ilario Gaggini che gestirà la fase di passaggio in attesa dell’arrivo del nuovo parroco. Erano fra il pubblico – purtroppo le direttive anti covid non hanno consentito a tutti di partecipare – gli amministratori del territorio, fra cui il sindaco di Lovero Annamaria Saligari, che ha espresso la sua tristezza per questo saluto.

I discorsi

“È con sincera commozione e un velo di tristezza in fondo al cuore che mi trovo qui oggi, carissimo don Gianluca, a ringraziarti a nome di tutta la comunità di Lovero per ogni istante di questo breve ma intenso tratto di strada percorso insieme. Ho avuto l’onore di accoglierti il 5 gennaio del 2014 e in quell’occasione ti ho promesso che ti saremmo stati accanto per crescere insieme a te, sono passati quasi 7 anni da quel giorno e di strada insieme ne abbiamo fatta tanta e si può dire con certezza che noi ti siam stati vicini ma tu, ancor più di noi, hai saputo trovare il modo per starci accanto per farci crescere come comunità pastorale e da quel giorno ognuno di noi ha vissuto una straordinaria e nuova esperienza di fede…”. Questo invece uno stralcio del saluto del sindaco di Sernio Severino Bongiolatti. “La dedizione verso i giovani resterà la testimonianza più alta e più bella della tua presenza tra noi. Hai vissuto il magistero con una forte visione spirituale accompagnata da grande apertura. Il mio saluto vuole essere un arrivederci”. Don Gianluca ha ricevuto in dono un quadro di Fulvio Patroni, un orsacchiotto, una speciale busta.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia