Menu
Cerca
Poschiavo

Il 7 e l’8 maggio prossimi è in programma e confermata la Festa danzante di Poschiavo

Il programma dell’ottava edizione è definito e l’organizzazione è a buon punto.

Il 7 e l’8 maggio prossimi è in programma e confermata la Festa danzante di Poschiavo
Cronaca Tiranese, 07 Aprile 2021 ore 08:00

Ci siamo lasciati alle spalle l’inverno e la seconda ondata pandemica; siamo ora in fervente attesa di poter ripartire con gli spettacoli e le attività culturali in generale. Il comitato della Festa danzante di Poschiavo non vuole farsi trovare impreparato: il programma dell’ottava edizione è definito e l’organizzazione è a buon punto. "Cogliamo quindi l’occasione per presentarvi in breve la nostra rassegna nella speranza che si possa realizzare. Il “corpo che suona” è il filo conduttore della prossima Festa danzante di Poschiavo, che inizia venerdì 7 maggio alle ore 20.30 in Sala Torre con la proiezione di Bödälä - Dance the Rhytm (Gitta Gsell 2010)".

Film

Il film, che esplora vari tipi di danza ancestrale e contemporanea in cui il corpo è strumento di danza e di musica, è seguito dalla performance dal vivo, trans-ritmica, interdisciplinare Stepper Live di e con Steve Buchanan. Quest’appuntamento è in collaborazione con I Film di Devon House. Come in ogni edizione, il sabato si aprono le danze nella Piazza comunale, alle ore 14.00. Sono previste esibizioni che coinvolgono persone di tutte le età e generazioni, con vari generi di danza, da quelli tradizionali a quelli improvvisati. Il resto del pomeriggio sarà dedicato ai corsi: la tarantella, il flamenco e la body percussion per adulti (quest’ultimo anche rivolto ai bambini).

Spettacolo

All’evento serale, in collaborazione con la Pgi Valposchiavo, si propone lo spettacolo Il pericolo dell’anima, dedicato alla tarantella con Anna Dego e l’accompagnamento musicale di Marcello Vitali, e la performance Jinx 103, presentata in tutto il mondo già oltre 200 volte, con i danzatori Jozsef Trefeli e Gabor Varga (premio svizzero di danza 2017). Quest’edizione prevede anche il divertimento attraverso le tecnologie moderne. Sarà presentata in Galleria Pgi una pièce in realtà aumentata dal titolo Dance Trail (Cie Gilles Jobin). Mediante una app iOS si possono ammirare sullo schermo di uno smartphone o di un tablet danzatori virtuali che si muovono a ritmo di danza nel luogo che si sta riprendendo. Può essere un tavolo, il pavimento di una stanza, ma anche degli spazi aperti come strade e piazze.

Necrologie