Il biglietto della vergogna: "Finocchio, cornuto e negro"

Un giovane commerciante di Chiavenna vittima di inqualificabili insulti razzisti e omofobi

Il biglietto della vergogna: "Finocchio, cornuto e negro"
Cronaca Valchiavenna, 16 Giugno 2018 ore 08:47

Un giovane commerciante chiavennasco del centro storico è stato vittima di inaccettabili insulti razzisti e omofobi tramite un biglietto (nella foto) attaccato con lo scotch sulla porta del suo esercizio.

La brutta sorpresa di domenica scorsa

Henrique Florencio è un brasiliano di 25 anni (seppure con ascendenze italiane) che da circa 3 anni vive nel nostro Paese e che da qualche mese, assieme a un socio, ha aperto un locale a Chiavenna e domenica scorsa ha trovato davvero una brutta sorpresa alla riapertura del suo negozio.

Su Centro Valle tutti i dettagli

Sull'edizione in edicola da sabato 16 giugno la vittima di questo inqualificabile gesto ci racconta la sua storia

Necrologie