Cronaca
Teglio

Il Comune avanti senza minoranza

Il sindaco si difende dalle accuse.

Il Comune avanti senza minoranza
Cronaca Tiranese, 22 Novembre 2021 ore 06:00

Tema unico la surroga dei quattro consiglieri di minoranza che si sono dimessi nel consiglio comunale di Teglio di lunedì sera. "Sono dimissioni assolutamente inaspettate - ha detto il sindaco Elio Moretti - nonostante le argomentazioni importanti. Non ho voluto commentare questa azione perchè come ho sempre cercato di fare dal 2003, voglio mantenere un massimo rispetto istituzionale. Per questo le repliche vanno fatte nelle sedi preposte come questa. Non ho molto da replicare alle tante accuse che mi sono state rivolte dal gruppo di minoranza. Però voglio relazionare qualcosa: sono in Comune dal 2003, 18 anni, ho iniziato come consigliere comunale nell’amministrazione Grolli. Ebbi la delega da vicesindaco e da allora lavoro con impegno totale per il bene dei cittadini di Teglio. Di cose da allora ne abbiamo fatte davvero tante, come la piazzetta Felice Chiusano, i marciapiedi in tutto il Comune, nel fondovalle abbiamo realizzato i marciapiedi sul lato stradale, a Tresenda abbiamo spostato la ferrovia e allargato la strada".

San Giacomo e paese

"A San Giacomo il polifunzionale ed a Teglio il palazzetto dello sport. Nel mio primo mandato da sindaco il palazzo Piatti Reghenzani. Abbiamo sempre cercato di lavorare per migliorare il nostro paese per il benessere di abitanti e turisti. Altra opera importante è la metanizzazione del Comune. Voglio quindi dire che in tutti questi anni, compreso questo mandato, le amministrazioni delle quali ho fatto parte hanno sempre lavorato per il bene del paese. Gli errori sono inevitabili ma vengono sempre fatti in buona fede". Riguardo la scuola elementare di San Giacomo "se non ha avuto ancora una destinazione finale è solo a causa della pandemia che ha messo in pausa tante cooperative che in quel palazzo andranno a insediarsi. Un’altra opera della quale siamo fieri è il polo dell’infanzia a Tresenda. A breve realizzeremo anche l’asilo nido. Questo solo per elencare alcune cose fatte".

Tema assenze

"Nel mio primo mandato da sindaco tutti i cittadini di Teglio hanno visto la mia auto sotto il Comune tutti i giorni. Poi è intervenuta la presidenza dell’assemblea dei sindaci e in seguito la presidenza della Provincia di Sondrio. Dopo aver accettato questo incarico è stato normale non avere tempo solo per il Comune di Teglio. Ora la mia auto quindi si è spostata davanti alla Provincia di Sondrio, perchè devo fare anche quello. Mi sono trovato subito di fronte alla frana del Ruinon, poi l’assegnazione delle Olimpiadi e infine la pandemia. Io sono per il fare, non per il parlare, non nego le mie assenze a Teglio, le ammetto, ma sto lavorando per la Provincia di Sondrio, di cui fa parte anche Teglio. Fatico quindi a riconoscermi in quello che ho letto nelle dimissioni della minoranza". Per la surroga i non eletti che avevano diritto ad entrare in consiglio hanno tutti rinunciato all’investitura. Nessuno dei consiglieri dimissionari verrà dunque surrogato e il consiglio comunale resta retto dai soli consiglieri di maggioranza.

Necrologie