Valdisotto

Il paese non si ferma, via ai cantieri pubblici

Saranno terminati entro l'inverno o in primavera.

Il paese non si ferma, via ai cantieri pubblici
Alta Valle, 20 Novembre 2020 ore 06:00

Serie di opere.

Il paese non si ferma, via ai cantieri pubblici

Il Comune di Valdisotto, in controtendenza rispetto ai lockdown generali, ha avviato diversi lavori che saranno terminati entro l’inverno; una boccata d’ossigeno per l’economia, un’iniezione di fiducia nelle manovalanze. Sono due gli ambiti interessati, quello della difesa del suolo con annessa sistemazione, e la messa in sicurezza del territorio. Il primo nella valle del Novalena sopra Aquilone; nella strada sottostante la Provincia, in caso di maltempo quando di frequente scatta il preallarme a causa del tanto materiale presente nel torrente, è costretta a chiudere; perciò ha stanziato 100 mila euro per liberare l’alveo.

Torrente e altro

Il secondo lavoro è il ripristino delle briglie alte sul torrente Ruina Rossa in località Tola, per evitare che il materiale scenda col rischio di danneggiare le strutture e invadere la strada; il costo è di 155 mila euro di cui 100 mila dalla Regione grazie a un bando che il Comune ha ricercato. E’ importante per la sicurezza del campeggio e delle abitazioni sottostanti. Altri due gli interventi consegnati, in frazione di Piatta; la riqualificazione con la posa di porfido di via Sondos verso la chiesa, che verrà realizzata la prossima primavera per evitare sospensioni invernali di cantiere; il costo è i 225 mila euro di cui 200 mila da Regione, grazie alla partecipazione ad un bando. L’altro, per 100 mila euro di fondi comunali, riguarda la sistemazione del parcheggio interrato comunale realizzato una ventina di anni fa.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia