Tirano

Il sogno di don Luciano è diventato realtà

Il Good Samarithan Hospital a Tetere è stato inaugurato e benedetto dal vescovo di Cologna.

Il sogno di don Luciano è diventato realtà
Cronaca Tiranese, 23 Aprile 2021 ore 07:00

Il mese scorso monsignor Luciano Capelli è stato invitato dalla comunità animatrice del Good Samarithan Hospital a Tetere per l’inaugurazione e benedizione di una nuova struttura di tre stanze per i pazienti di malattie non trasmissibili. "La lettera - dicono gli Amis di don Luciano da Lovero - che ha scritto la comunità animatrice del GSH, piena di elogi per l’ospedale costruito dai volontari italiani dell’Orma e sostenuta da numerosi benefattori, ci fa tornare con il pensiero a 16 anni fa quando il sogno di don Luciano ha incominciato a concretizzarsi".

Ambizione

Era un sogno molto ambizioso ed impegnativo da realizzare. Mancando il sostegno dei Salesiani don Luciano si è affidato alla sensibilità e disponibilità dei tanti amici che aveva in giro per il mondo; (per inciso, i Salesiani l'hanno poi aiutato molto nel sostenere finanziariamente le tante opere costruite successivamente). Le offerte incominciavano ad arrivare, ma si temeva che non potessero bastare per continuare la realizzazione dell'ospedale. Don Luciano non avendo la certezza di poter portare a termine il suo progetto si rivolse allora ad un mago sperando che con il suo intervento le cose potessero andare meglio. Un mago? Sì al Mago Sales; ne aveva sentito parlare bene e poi andando in internet www.Sales.it scoprì che era suo collega, un prete salesiano che seguendo le orme di don Bosco alternava le attività religiose a spettacoli con giochi di prestigio. Era molto conosciuto ed apprezzato sia in Italia che all’estero. Faceva tanti spettacoli di magia e con il ricavato finanziava progetti nelle missioni più povere. Don Luciano non impiegò tanto tempo per conoscerlo e invitarlo nella sua missione nelle Isole Solomon.

La storia

Il mese di luglio 2006 il Mago Sales era lì nella missione di don Luciano a portare conforto, entusiasmo ma anche soprattutto un contributo iniziale a cui seguirono altri versamenti sostanziosi negli anni successivi. Si può, pertanto, affermare che il Mago Sales con la sua presenza e generosità sia uno dei benefattori importanti per la realizzazione del Good Samaritan Hospital. Ne parliamo sabato su Centro Valle.

Necrologie