disservizio

Il treno “dimentica” la fermata, cinquanta ragazzi rimangono a piedi

E' successo questa mattina a Villa di Tirano.

Il treno “dimentica” la fermata, cinquanta ragazzi rimangono a piedi
Tiranese, 03 Ottobre 2020 ore 10:34

Cinquanta tra studenti e studentesse sono rimasti a piedi nella stazione di Villa di Tirano dopo che il treno “si è scordato” di fermarsi per farli salire.

Studenti a piedi

“Un disservizio inaccettabile che ci fa dubitare sulle persone alle quali affidiamo i nostri figli” sono le parole piene di rabbia di una madre di uno dei tanti ragazzi che ogni mattina prende il treno per spostarsi verso la scuola che frequenta. Secondo quanto raccontato, un folto gruppo di giovani pendolari si sono visti ignorati dal treno che avrebbe dovuto portarli verso Sondrio: partito da Tirano alle 7 il convoglio non ha effettuato la fermata prevista alle 7:05 a Villa di Tirano lasciandoli così a piedi. Una dimenticanza o una distrazione? Rimane il fatto però che in molti hanno perso il giorno di scuola o almeno le prime ore, i più fortunati infatti sono stati portati in automobile dai genitori, altri hanno aspettato l’autobus partito alle 7:45. Questo non è certo il primo caso che si verifica e viene segnalato ai sindacati che assicurano continueranno attivamente a lavorare per garantire i diritti dei viaggiatori.

LEGGI ANCHE: Piante cadute sulla ferrovia, treni cancellati sulla Tirano-Milano

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia