Jared Goldberg il più veloce sulla Stelvio

Giornate spettacolari.

Jared Goldberg il più veloce sulla Stelvio
Alta Valle, 18 Dicembre 2017 ore 16:13

Proseguono gli allenamenti delle nazionali.

Jared Goldberg il più veloce sulla Stelvio

Lo statunitense Jared Goldberg è stato questa mattina il più veloce nel primo allenamento sulla pista Stelvio di Bormio, che il 28 dicembre sarà teatro della discesa maschile di Coppa del Mondo ed il giorno successivo della combinata. Le squadre di Italia, Austria, Francia e Stati Uniti hanno sfruttato l’occasione per riprendere confidenza con un tracciato che per tre stagioni è stato degnamente sostituito dalla pista Compagnoni di Santa Caterina Valfurva, ma che ora torna nel circuito iridato.

La pista

La Stelvio non è infatti una pista qualunque, “Forse l’unica dove si può recuperare ad un errore”, sottilinea Dominik Paris. Pure per lui era un ritorno atteso. Qui infatti cinque stagioni fa, vincendo parimerito all’austriaco Reichelt, disputò probabilmente quella che è stata la più bella discesa della sua carriera. E la Stelvio la aspettava anche Christof Innerhofer che qui nel 2008 conquistò il primo trionfo della carriera. Ma oggi Inner non è soddisfatto: “Non ho sciato bene, solo l’ultimo dei tre giri è stato decente. Sì, la Stelvio, ma io ho ancora un conto in sospeso con Santa Caterina, quel palo appeso al casco ed un podio svanito di centesimi…”. Ma la Stelvio è da studiare bene, ricca di difficoltà non sempre semplici da affrontare. “Sì, è una pista da capire sino in fondo – conferma Reichelt – qui non si può improvvisare”. La sua concentrazione l’hanno mostrata anche i compagni di squadra. “E’ la prima volta che l’affronto – dice Kriechmayr – ed è uno spettacolo”. In pista si sono buttati anche i francesi guidati da Theaux, Charey e Fayed, e gli statunitensi con Ganong.

Prove

Tutti hanno effettuato tre giri del tracciato della discesa disegnato fra la Rocca ed il Ciuk (poco più di un minuto di picchiata). Successivamente gli azzurri si sono allenati sulla stessa pista in superG. Lavoro diverso per Peter Fill, che ha pure testato nuove paia di sci dopo che un sasso ha rovinato sabato in Val Gardena il paio più veloce. Innehofer invece nel pomeriggio si è dedicato allo slalom in funzione della combinata, specialità che dovrebbe affrontare anche all’Olimpiade. Domani secondo giorno di allenamento in discesa, uno spettacolo anche per i turisti che già stanno onorando la località valtellinese.

Necrologie