La Bps celebra Albert Camus

Incontro culturale.

La Bps celebra Albert Camus
Alta Valle, 01 Gennaio 2020 ore 09:23

Bella serata.

La Bps celebra Albert Camus

Il premio Nobel per la letteratura nel 1957 il francese Albert Camus, di cui il 4 gennaio si commemorano i 60 anni dalla morte, è rivissuto alla sala terme di Bormio sabato scorso nell’incontro “Parole e Immagini”. Evento promosso dalla Banca popolare di Sondrio, condotto dal francesista bormino Leo Schena, giunto alla settima edizione, incentrato sul romanziere, drammaturgo, saggista e filosofo, artista del secolo scorso, Camus appunto, scrittore fra i più lucidi della sua generazione nell’illustrare la consapevolezza esistenzialista della condizione umana.

Vago

Davide Vago, storico e docente all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ha coordinato la serata incentrata sull’opera ‘Lo Straniero’ del 1942, in cui il protagonista, Meursault, indifferente a tutto ciò che lo circonda, è lo straniero eretto a simbolo della mancanza di senso che caratterizza l’esistenza umana. Di Cristian Poggioni, la voce narrante di tutti gli appuntamenti Nobel, attore del Piccolo Teatro di Milano. Il pubblico numeroso ha apprezzato la descrizione del romanzo, la cui struttura è la discontinuità temporale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia