Cronaca
Bormio

La Magnifica Terra pensa già alla stagione estiva

L’apertura del Passo Stelvio sarà il 20 maggio.

La Magnifica Terra pensa già alla stagione estiva
Cronaca Alta Valle, 25 Aprile 2022 ore 06:00

Primi di maggio, esordio della stagione estiva nella Magnifica Terra. Ci hanno lavorato alacremente l’assessorato al Turismo rappresentato da Samantha Antonioli, e alla Cultura presieduto da Paola Romerio Bonazzi, la Pro loco diretta da Denise Pedranzini e Bormio Marketing in capo a Mauro Bassi Giumel, l’ufficio cultura del Comune nelle persone di Emanuela Gasperi e Michele De Lorenzi. Grande la coordinazione di giorni e orari di apertura dei locali pubblici, ristoranti bar etc. A dare il via, l’apertura del Passo Stelvio il 20, ogni anno sempre prima rispetto alla data classica. Tiene a sottolineare l’assessore Antonioli. "Non tutte le stazioni turistiche dell’arco alpino possono permettersi di iniziare le attività di accoglienza di ospiti e residenti così presto, anche grazie alla possibilità di sciare sul ghiacciaio".

Appuntamenti

Un assaggio di offerte lo avremo già il 7 maggio con il concerto Gen Verde International Performing Arts Group all’oratorio e il corso di aggiornamento di Cardiologia presso la sala terme per le scuole e la cittadinanza ideato dal professor Livio Dei Cas dal 24 al 28, e dal 27 al 29 l’assemblea nazionale dei delegati Cai al Pentagono; il 12 giugno la Granfondo Stelvio Santini, e via via nei giorni dei mesi estivi a seguire il tour Transalp, Enjoy Stelvio, la 37° Re Stelvio, La Milanesiana, Mapey Day, Valtellina Bike Marathon, Ambria Jazz, lo spettacolo teatrale Scoppiati del bormino Giacomo Occhi. Nel contempo, si alterneranno serate e giornate allietate dal coro La Bajona, le lezioni di cucina, dialetto, ricamo; laboratori ed esposizioni di funghi, visite guidate alle chiese. E poi un’idea simpatica, che a Bormio mancava, l’istituzione di un premio alle persone che si sono distinte per valore, altruismo, sport, nel sociale, nell’aggregazione, nell’impegno verso la società civile, ingegnosità. L’assessore alla Cultura Paola Romerio Bonazzi da un po’ ci pensava e ha deciso di chiamare il riconoscimento "Gervasino" dal nome di uno dei due patroni della cittadina. Verrà consegnato il 19 giugno.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie