Teglio

La minoranza chiama in causa il prefetto

Il gruppo Comune di Tutti non si è presentato alla seduta pubblica.

La minoranza chiama in causa il prefetto
Cronaca Tiranese, 25 Agosto 2021 ore 07:13

Consiglio comunale di Teglio in videoconferenza per discutere della variazione al bilancio di previsione e dei lavori di pronto intervento per la difesa da dissesto idrogeologico in località Valgella. Il consiglio comunale è stato diffuso in diretta streaming sul sito Internet del Comune. La notizia sta comunque nel fatto che la minoranza Comune di Tutti, guidata da Lucia Codurelli, questa volta non si è presentata alla seduta. Ma ha ovviamente diffuso subito una piccata comunicazione sulla sua decisione, chiamando addirittura in causa il prefetto di Sondrio.

Commento

"Non abbiamo partecipato al consiglio comunale - spiega nella nota la stessa Codurelli - convocato il giorno 18 agosto scorso per la ratifica della variazione al bilancio di previsione con riconoscimento debiti fuori bilancio per lavori di somma urgenza. Non abbiamo partecipato per dire basta a una gestione improvvisata e non rispettosa delle regole. La totale assenza del sindaco dalla vita amministrativa, mancanza di programmazione, lungimiranza, contenziosi con i dipendenti e tra i dipendenti, non sono più tollerabili".

Cittadini

"Il tutto a scapito dei cittadini. In passato abbiamo per ben due volte votato a favore di debiti fuori bilancio per le evidenti urgenze causate da frane (consigli comunali del dicembre 2019 e 2020). Questa volta è incomprensibile visto che i lavori di pronto intervento dovuto a dissesto idrogeologico in località Valgella sono del 9 luglio scorso. Vi è poi un’ordinanza del sindaco a un privato del 12 luglio inerente sempre la stessa problematica. Perché questi lavori non sono stati portati nel consiglio comunale del 19 luglio convocato sempre per una variazione di bilancio e la verifica degli equilibri di bilancio? Ci troviamo poi una delibera di giunta, “urgente”, lo stesso giorno del consiglio comunale (convocato il 19 luglio alle ore 18.30). Giunta che sarebbe stata sempre presieduta dal vicesindaco come anche il consiglio comunale, in un orario incompatibile in quanto dalle ore 20.00 alle 20.30 era fuori dal palazzo municipale. Miracoli...".

Altri problemi

"Oltretutto - sempre la nota della minoranza - fanno risultare presenti in giunta assessori assenti poche ore prima al consiglio comunale, uno assente e una in videoconferenza. Per tutti questi motivi diciamo basta a questo modo di amministrare! Chiediamo al prefetto, richiesta già inoltrata, un intervento urgente prima che sia troppo tardi, al fine di mettere al sicuro il Comune dal punto di vista amministrativo e per il caos che regna sul e tra il personale, senza tralasciare la figuraccia sull’assunzione diretta e la gestione sull’esternalizzazione mensa".
Insomma le acque sembrano molto agitate in quel di Teglio. E le questioni ancora aperte proprio sulla mensa e sulla gestione della riserva Val Belviso Barbellino lasciano presagire un autunno veramente molto caldo per la giunta guidata da Elio Moretti. Il sindaco dal canto suo continua a non raccogliere le provocazioni della minoranza che fin dall’inizio del mandato non ne ha lasciata letteralmente passare una.

Necrologie