Cronaca
Aprica

La risalita serale della Superpanoramica il raggio di luce di un inverno incredibile

Iniziativa apprezzata.

La risalita serale della Superpanoramica il raggio di luce di un inverno incredibile
Cronaca Tiranese, 12 Gennaio 2021 ore 06:58

Un successo.

La risalita serale della Superpanoramica il raggio di luce di un inverno incredibile

Anche venerdì, una valanga di persone sulla Superpanoramica dell’Aprica illuminata a giorno per la risalita con le ciaspole. La pista del Baradello si sta dimostrando quel gioiello che splende ogni sera e che è diventato un luogo molto frequentato dagli amanti dello scialpinismo. D’altronde è la pista illuminata più lunga d’Europa, 5.5 chilometri, realizzata nel 2020 grazie alla lungimiranza dei componenti della Baradello 2000. Società che ha pensato di utilizzarla nonostante la chiusura forzata degli impianti a causa della pandemia. La pista è entrata in azione malgrado le forti limitazioni imposte dalla normativa anti covid 19 che ne impediscono l’uso agli amanti dello sci alpino. In accordo ovviamente con gli amministratori di Aprica e con il Consorzio e l’Ufficio turistico, hanno pensato di dedicare alcune serate agli amanti dello scialpinismo, ma anche alle famiglie che hanno potuto passeggiare sulla pista mediante l’uso delle ciaspole.

Commento

"Abbiamo deciso di dedicare delle serate agli appassionati di scialpinismo e delle ciaspole - dice Marco Delbono, vicepresidente della società Baradello 2000 - e devo dire che il successo è stato totale, in tanti hanno deciso di aderire all’iniziativa e di divertirsi sulla Superpanoramica. Abbiamo incominciato il 19 dicembre, poi c’è stata un’altra serata il 30 e, infine, abbiamo riproposto il tutto il 4 gennaio. Ovviamente quando c’era la zona arancione, noi abbiamo rispettato sempre la normativa anti covid 19. L’iniziativa proseguirà tutti i venerdì fino alla fine della stagione".

Costi

Il costo della luce necessaria ad illuminare la pista se lo è accollato la Baradello 2000. Gli sportivi che intendono percorrere la Superpanoramica pagano 5 euro, ma i servizi non mancano. "Abbiamo messo un costo assai basso e la luce la paghiamo noi perché questo è un servizio che diamo alla collettività per trascorrere un paio d’ore in maniera spensierata in questo momento storico assai difficile. Un po’ di svago non fa male. Alla partenza del tracciato ci sono due operatori che vigilano sul rispetto del distanziamento tra i fruitori della pista. Controlliamo affinché tutto si svolga nel rispetto della normativa anti covid 19". Si va avanti tutti i venerdì di gennaio.

Necrologie