Menu
Cerca
Bormio

La rivoluzione di Bormio Terme

Progetto preliminare di fattibilità per la riqualificazione dello stabilimento termale.

La rivoluzione di Bormio Terme
Cronaca Alta Valle, 25 Febbraio 2021 ore 07:16

Il consiglio d’amministrazione di Bormio Terme ha presentato ai propri dipendenti il progetto preliminare di fattibilità per la riqualificazione dello stabilimento termale. Nonostante la presentazione sia stata effettuata mezzo web, l’entusiasmo era palpabile e questo fa ben sperare in vista dell’incontro ufficiale con l’assemblea degli azionisti e, successivamente, con la popolazione dell’intero comprensorio. Per condividere la strategia ed i contenuti della riqualificazione sono serviti mesi di lavoro e di confronto, visite presso altri centri termali, progetti minori realizzati da professionisti locali e, infine, la selezione tra diversi studi di progettazione integrata per l’assegnazione dell’incarico complessivo.

La scelta

La scelta finale è caduta sullo studio J+S di Concorezzo (MB) che ha saputo spiccare sugli altri competitors per professionalità, competenza nel settore acquatico ed adattabilità alle esigenze territoriali e pubbliche che caratterizzano Bormio Terme. Veder trasformati in realtà progettuale gli obiettivi è stato emozionante. La gestione e la realizzazione della riqualificazione avverrà per fasi e per singole aree di intervento che si spalmeranno nei prossimi cinque anni. Questo modus operandi, oltre a garantire la fattibilità finanziaria ed economica, permetterà all’utente di continuare a godere dei vari servizi offerti dal centro termale.

Obiettivi

Tra i principali obiettivi vi è la volontà di accentuare il ruolo della struttura come un sistema integrato di servizi. Con particolare attenzione a quelli che potrebbero diventare sinergici con l’evento olimpico Milano-Cortina 2026: dalle vasche ludico ricreative per famiglie e bambini sino alle aree sportivo-sanitarie che spazieranno dalle cure termali, alla riabilitazione sino al recupero fisico. L’attuale struttura, in parte datata, lascerà il posto a sostenibilità ed eccellenza con aree potenziate ed al passo con i tempi. La struttura sarà in completa sinergia con il territorio circostante ed offrirà spunti per vivere le straordinarie bellezze dell’Alta Valtellina. L’offerta termale del territorio diventerà la migliore dell’arco alpino. Si passerà dalle realtà “luxury spa” di QC Terme Bagni Nuovi e Vecchi fino ad arrivare alla realtà ludico ricreativa di Bormio Terme con target totalmente diversi e complementari tra loro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli