Livigno

La spesa sospesa è un gesto concreto

Già aiutate 20 famiglie.

La spesa sospesa è un gesto concreto
Cronaca Alta Valle, 12 Febbraio 2021 ore 07:00

Interventi di carattere solidale per le famiglie in difficoltà spesso sono costituiti da gesti e azioni semplici, che coordinati fra loro con volontà e passione, riescono a portare a casa più risultati concreti di qualsiasi finanziamento in denaro. Così sta accadendo per l’iniziativa in corso a Livigno, messa in moto venerdì 5 febbraio, chiamata ‘spesa sospesa’, partita in maniera spontanea e immediata, tra le fila dell’intera comunità che, come accaduto tante altre volte in passato, sappiamo come sia pronta a interagire e a mettersi in gioco per l’altro senza indugio e con il cuore. Come in questo caso. Infatti, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Damiano Bormolini (referente dell’iniziativa è comunque il consigliere Samantha Todeschi) la Comunità Pastorale di Livigno e Trepalle guidata da don Gianluca Dei Cas, l’Ufficio di Piano della Comunità montana Alta Valtellina rappresentato da Attilia Galli, in collaborazione con l’Associazione Turismo e Commercio con a capo Marco Cola, il gruppo Alpini rappresentato da Narciso Zini e l’Associazione Cuochi e Pasticceri capitanata da Mirko Bormolini, insieme a diversi volontari, hanno organizzato un Banco Alimentare. Un piccolo grande gesto, per chi ne ha necessità. Il motto della campagna è riassunto in questa frase, posta vicino a ogni punto di raccolta: “Chi ha bisogno prenda, chi può doni”.

Come funziona

Nei punti vendita degli aderenti, una trentina tra negozi di vari generi alimentari, è stata organizzata una raccolta; dentro un carrello solidale, posto al di là delle casse, vengono preparati dei pacchi alimentari, contenenti generi a lunga conservazione quali pasta, latte, olio, riso, legumi, biscotti, zucchero, sale, scatolame di vario tipo, anche alimenti per l’infanzia. Il cibo raccolto viene distribuito alle famiglie della comunità in stato di necessità, che possono ritirare la spesa sospesa presso la Stua di Vizin dalle ore 19 alle ore 21 nelle giornate di martedì, per tutti coloro che risiedono tra il Centro Sci Fondo, il lago e la zona Teola; di venerdì per tutti coloro che risiedono tra il Centro Sci Fondo e la zona Forcola; mentre per coloro che risiedono a Trepalle la distribuzione avviene solo nella giornata di venerdì dalle ore 19 alle 20 presso il cosiddetto Salone. Gli organizzatori confidano nella generosità di tutti; nutrire la comunità, sostenere il territorio. La missione è quella di fornire un aiuto concreto alle persone più bisognose attraverso l’ottimizzazione dei fondi raccolti e la riduzione dello spreco alimentare. L’emergenza che i cittadini stanno vivendo in questo anno ha rivelato quanto sia utile.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli