La via per rafforzare il turismo nel sondriese

I sindaci hanno risposto all'invito del Primo Cittadino di Sondrio per un momento di confronto.

La via per rafforzare il turismo nel sondriese
02 Novembre 2018 ore 08:32

Non più divisioni e campanilismi, ma un lavoro di squadra che possa portare a presentare un'offerta turistica unitaria e di qualità. Con questo obiettivo si sono riuniti nel pomeriggio di mercoledì i rappresentanti di quasi tutti i Comuni del mandamento di Sondrio, invitati dal Comune capoluogo a una prima riunione operativa per nuove strategie e miglioramenti dell'offerta turistica del territorio.

Collaborare

“Abbiamo voluto mandare un messaggio chiaro ai rappresentanti dei Comuni del mandamento: vogliamo collaborare, la nostra porta è sempre aperta, l'intento è quello di iniziare, davvero, a lavorare insieme – ha commentato il sindaco di Sondrio, Marco Scaramellini, al termine del proficuo incontro -. Siamo convinti che serva sinergia e collaborazione concreta per poter veicolare in modo unitario un messaggio turistico efficace, e presentare un'offerta accattivante e articolata. Nel corso dell'incontro sono state messe le basi per iniziare insieme un nuovo corso e migliorare gli strumenti di gestione del turismo che già ci sono. Incrementare l'appeal turistico nasce proprio da processi di integrazione dell'offerta e della collaborazione tra i soggetti”.

Consorzio turistico Sondrio e Valmalenco

Tra questi, fondamentale il ruolo del Consorzio turistico Sondrio e Valmalenco, di cui il Comune capoluogo attualmente non fa parte. In questo senso il Sindaco Marco Scaramellini  ha evidenziato la possibilità di rientrare facendo tutte le valutazioni tecniche del caso.
“L'incontro di mercoledì – spiega poi Michele Diasio, assessore al Turismo del Comune di Sondrio – ci ha permesso di confrontarci e chiacchierare in libertà su un tema molto importante e sentito come quello del turismo. Abbiamo convenuto che la condizione necessaria per poter portare avanti un'offerta turistica mandamentale degna di questo nome sia la sinergia, e su questo ora lavoreremo a testa bassa. A questo incontro, infatti, ne seguiranno altri, uno probabilmente a breve distanza. Dobbiamo mettere nero su bianco un prodotto turistico che ci permetta di competere con altre zone e territori, valorizzando il nostro territori e le sue peculiarità. Un'offerta diversificata che deve essere promossa e inserita nel contesto provinciale”.

Grazie ai sindaci

“Vorrei esprimere un vivo ringraziamento ai sindaci ed ai rappresentanti dei Comuni del mandamento, per aver partecipato fattivamente ed aver riportato le rispettive, preziose, esperienze e proposte, tutte volte ad operare uniti, per il bene comune, nell’interesse della collettività” conclude Marco Scaramellini.

LEGGI ANCHE: Zone off limits per i venditori ambulanti a Sondrio

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie