Emergenza Covid-19

L’iniziativa #perinostriospedali, acquistati e consegnati i primi dispositivi

Prosegue l’iniziativa di raccolta fondi di Pro Valtellina in collaborazione con Centro Valle.

Sondrio, 26 Marzo 2020 ore 06:55

Raccogliere fondi e impiegarli subito per risolvere le criticità dei nostri ospedali in maniera immediata con l’hashtag #perinostriospedali che è più chiaro di ogni spiegazione. Una scommessa quella di Pro Valtellina che si può considerare vinta, ma che non è ancora finita. Perché è l’emergenza a non essere terminata. Intanto, però, i frutti di quanto donato dai valtellinesi e dai valchiavennaschi si stanno già vedendo. Nei giorni scorsi Pro Valtellina ha infatti acquistato mascherine per l’ospedale di Sondalo, ritirate dalla Cri di Morbegno nel magazzino del fornitore e già consegnate. E sempre sulla scorta delle segnalazioni di Asst la fondazione – che in questa operazione di raccolta fondi ha la collaborazione di Centro Valle come media partner – sta predisponendo altri ordinativi per poter consegnare il materiale ai presidi ospedalieri.

#perinostriospedali: in tanti stanno donando

“Va rimarcata la grande sensibilità di tanti cittadini e di tanti imprenditori – commenta il presidente di Pro Valtellina Marco Dell’Acqua – Tutte persone che hanno capito lo scopo di questa iniziativa e la sostengono. Mi piace anche sottolineare come si sia riusciti a fare rete, ad esempio con la Lilt di Sondrio che aveva già lanciato una raccolta e che ha deciso di unire le forze con quella che ha promosso Pro Valtellina per l’acquisto diretto di materiale che consente di ridurre i tempi ed essere così più incisivi”. Un messaggio che è stato recepito anche da tanti gruppi e associazioni come, un esempio importante, la comunità senegalese della Bassa Valle, ma anche l’istituto delle suore Santa Croce di Sondrio, con le religiose che hanno devoluto ben 10mila euro.  E ancora gli organizzatori della Sagra di San Bello, il Lions Club tellino, il Gruppo Alpini di Ponte, l’Associazione Diabetici della provincia di Sondrio, la Pro loco Val Masino. E ancora il mondo dello sport, con il Csi Tirano, il Csi Sondrio e il gruppo Arcieri Rezia Valtellina. E un sostanzioso contributo è arrivato anche dalla Cassa Edile che, per quanto riguarda la nostra provincia, ha deciso di sostenere la raccolta fondi di Pro Valtellina. Complessivamente, le parti sociali del settore delle costruzioni dei territori di Como, Lecco, Sondrio e Varese  hanno ritenuto di sostenere la cittadinanza fornendo il proprio contributo attraverso la donazione di  80mila euro alle diverse iniziative dei territori.

Come donare

Chi volesse sostenere la campagna #perinostriospedali può farlo attraverso un bonifico bancario. Due i conti aperti, entrambi intestati a Pro Valtellina. Per quello aperto nella sede di Sondrio del Credito Valtellinese, sede di Sondrio, l’Iban per le donazioni è: IT57O0521611010000000055443. Per quello attivato alla la Banca Popolare di Sondrio l’Iban di riferimento è IT89L0569611000000033000X20.

L’appello a donare dell’assessore regionale Sertori

E a sostegno della campagna scende in campo anche l’assessore regionale Massimo Sertori: “Quello che stiamo vivendo è un periodo drammatico e fa davvero piacere vedere che la gente di Valtellina e Valchiavenna si sia mobilitata per raccogliere fondi da destinare all’acquisto di materiale indispensabile per i nostri ospedali, per le persone che ci lavorano e per i malati. Ogni contributo, piccolo o grande che sia, è sempre importante, ma oggi lo è ancora di più. E’ indispensabile…”.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo: