Lutto ad Argegno e Ossuccio: addio all'ex sindaco

Tanta commozione per le due comunità.

Lutto ad Argegno e Ossuccio: addio all'ex sindaco
Cronaca 08 Marzo 2019 ore 16:43

Lutto ad Argegno e Ossuccio. Oggi, venerdì 8 marzo, è venuto a mancare Giorgio Cantoni, 77 anni, ex sindaco, consigliere provinciale e consigliere comunale a Como.

Lutto ad Argegno e Ossuccio: addio all’ex sindaco

Il Comune di Argegno su Facebook ha annunciato la triste notizia.

“E’ venuto oggi a mancare Giorgio Cantoni.
Figura nota, amministratore di lungo corso, Sindaco per molti anni di Argegno e poi di Ossuccio, Consigliere Provinciale e Consigliere Comunale a Como per un breve periodo.
Giorgio Cantoni incarnava la tipica figura di amministratore pubblico credo abbia osservato in pieno le poche righe scritte nell’art. 54 della Costituzione, laddove si dice che “i cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore”.
Ho iniziato con lui la mia attività amministrativa in Consiglio Comunale ad Argegno e da lui ho imparato tanto.
Carattere spigolo ma franco e leale. Le cose te le diceva in faccia, anche duramente, ma mai alle spalle. Virtù questa oramai poco praticata ai nostri giorni.
Generoso e preparato, esperto del bilancio comunale, ha dedicato moltissimo tempo alla cura di quello che era diventato il “suo paese”.
Argegno era il Giorgio e il Giorgio era Argegno.
Ci sono tante cose che ci sarebbero da scrivere, ma non sarebbero esaustive.
Lo incontravo qualche volta quando mi capitava di andare ad Argegno.
Era sempre l’occasione per scambiare qualche parola e non erano mai colloqui banali.
Giorgio Cantoni mancherà a tanti. Non solo alla sua famiglia e ai suoi cari che l’hanno accudito in questi ultimi anni ma anche a chi, come me, da lui ha imparato tanto.
Sit tibi terra levis”.

“Persona attenta ed elegante”

Anche il sindaco di Tremezzina, Mauro Guerra, ha affidato il suo ricordo a Facebook: “Ci ha lasciati Giorgio Cantoni. E’ stato Sindaco di Argegno e di Ossuccio. Convinto sostenitore della unità della Tremezzina, per alcuni anni Presidente dell’Unione dei Comuni della Tremezzina, con il quale ho condiviso quell’esperienza amministrativa. Sono vicino ai suoi cari e ricordo con stima e affetto una persona attenta, elegante e gentile, un amministratore capace di rispetto per le istituzioni, animato da passione civile e con un forte attaccamento alla nostra terra e alla sua gente”.

 

Necrologie