Cronaca
riunione in prefettura

Maltempo in Valtellina e Valchiavenna: emergenza nelle zone colpite

Evacuate diverse persone in Alta Valle, preoccupa la portata dei torrenti Liro e Schirasolo a Madesimo.

Bormio Pubblicazione:

Le comunità di  Valtellina e Valchiavenna si trovano ad affrontare una situazione critica a causa delle intense precipitazioni che hanno colpito la regione. Il Prefetto di Sondrio, Roberto Bolognesi, ha convocato una riunione di protezione civile per valutare l'entità del disastro e coordinare gli sforzi delle varie agenzie coinvolte.

La riunione, sia in presenza che in videoconferenza, ha visto la partecipazione di una vasta gamma di autorità e organizzazioni, tra cui le Forze di Polizia, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, il Presidente della Provincia, i rappresentanti dell'UTR di Regione Lombardia, l'ARPA e la Protezione Civile Regionale. Inoltre, erano presenti i Sindaci dei Comuni capoluogo di mandamento, i Presidenti delle Comunità Montane e dell'ANAS.

Esondazione del Frodolfo

Uno dei principali punti di discussione è stata l'esondazione del torrente Frodolfo, che ha causato gravi danni nei Comuni di Valdisotto e Bormio, dove le intense precipitazioni hanno superato i 200 mm in sole 24 ore. Questa situazione ha richiesto l'evacuazione precauzionale di circa 20 persone dalle loro abitazioni, al fine di garantire la loro sicurezza. A Valfurva, un'altra località colpita dall'esondazione del torrente Frodolfo, diverse strutture alberghiere hanno subito allagamenti, portando all'evacuazione precauzionale di 16 ospiti.

L'impatto del maltempo sulla viabilità è stato altrettanto significativo. Nella zona di Valdisotto, la SS38 dello Stelvio è stata chiusa in entrambe le direzioni a causa dell'allagamento della strada. Per affrontare questa situazione, l'ANAS ha istallato barriere di protezione per rafforzare gli argini del fiume tracimato e mitigare ulteriori danni. La viabilità alternativa è stata stabilita con la supervisione delle Forze dell'Ordine, mentre i mezzi pesanti sono stati deviati verso percorsi alternativi per garantire la loro sicurezza.

Distacco al Ghiacciaio Ferré

La situazione non è migliorata nemmeno nella Valchiavenna. Nel Comune di Madesimo, il distacco di parte del ghiacciaio dal Pizzo Ferré ha portato all'innalzamento dei torrenti Liro e Schirasolo. A causa di questa situazione critica, il Passo dello Spluga rimarrà chiuso fino a nuovo avviso.

La Protezione Civile regionale e il Centro Funzionale Monitoraggio Rischi Naturali di Regione Lombardia hanno emesso un bollettino meteorologico aggiornato, che ha confermato un'allerta "rossa" in Valchiavenna fino alle ore 9.00 del 29 agosto 2023, a causa del rischio idrogeologico. Per le restanti zone omogenee, corrispondenti alle aree dell'Alta, Media e Bassa Valtellina, permane un'allerta "arancione".

Raccomandazioni

La popolazione è invitata a seguire attentamente le istruzioni impartite dai Sindaci attraverso apposite ordinanze sindacali. Inoltre, è stato vietato l'utilizzo delle piste ciclo-pedonali situate vicino ai corsi d'acqua, al fine di evitare potenziali situazioni pericolose.

Il Prefetto, insieme al Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, ha effettuato un sopralluogo nelle zone colpite dalle esondazioni nei Comuni di Bormio, Valdisotto e Valfurva, dimostrando la piena mobilitazione delle autorità per affrontare l'emergenza e supportare le comunità coinvolte.

Seguici sui nostri canali