Cronaca
Livigno

Migliora la sanità, sono arrivati medico di base e ortopedico

L’amministrazione comunale sta portando avanti le battaglie in tema sanitario. Tamponi antigenici ad Aquagranda.

Migliora la sanità, sono arrivati medico di base e ortopedico
Cronaca Alta Valle, 13 Gennaio 2022 ore 07:00

Buone notizie per Livigno. Con l’anno nuovo prende servizio un terzo medico di base, Giovanni Battista Sardaro, e per l’emergenza urgenza in Casa della sanità è garantita la copertura del servizio ortopedico. L’amministrazione comunale, guidata da Remo Galli, porta avanti le battaglie in tema sanitario, supportato dall’assessore di riferimento e medico, Michela Iori. Dicono. "In soli due mesi abbiamo lavorato costantemente e senza sosta, combattuto sempre in silenzio, facendoci ogni volta portavoce presso gli enti e le figure proposte, delle problematiche del nostro territorio, collaborando coi vertici della nostra sanità; abbiamo voluto fortemente manifestare le nostre esigenze e far conoscere le numerose carenze. Abbiamo inoltre messo a disposizione gli alloggi comunali ad Ats della Montagna, perché la sanità deve essere una priorità; quando ci siamo insediati, abbiamo trovato una situazione non idilliaca; c’erano solo due medici, e mancavano gli specialisti. Vorrei ringraziare i dirigenti di Ats Montagna e Asst Valtellina e Alto Lario per la disponibilità e vicinanza che ogni volta ci hanno dimostrato, nonostante il periodo davvero difficile per tutti, legato alla pandemia".

Personale

Chiaramente, la mancanza di personale medico è un problema nazionale e Livigno purtroppo non fa eccezione; "per cui siamo felici di comunicare che dopo innumerevoli confronti, la popolazione di Livigno e Trepalle ha ottenuto il medico di base direttamente in loco, che ha iniziato la sua attività il 4 gennaio; in più, dopo le nostre ripetute richieste, abbiamo ottenuto la presenza dell’ortopedico, tutti i giorni, dalle 14 alle 20 e quella del tecnico radiologo dalle 10 alle 19.40, figure che sono già operative, garantendo così l’assistenza medica specialistica direttamente in Casa della sanità, senza che un cittadino debba recarsi fuori paese, magari lontano. Da ultimo, per venire incontro alle esigenze della popolazione e della nostra scuola, siamo riusciti ad ottenere l’esecuzione dei tamponi antigenici richiesti da Ats Montagna, direttamente in Livigno, per la seconda volta, evitando a 40 famiglie il viaggio fino a Bormio; tamponi che vengono effettuati, gratis, nei locali messi a disposizione in Aquagranda dal presidente di Apt Luca Moretti, che ringrazio. Così come voglio ringraziare fortemente il dottor Giambattista Ceresa, in pensione e la moglie Stefania che, insieme a me, si sono resi disponibili per l’effettuazione dei tamponi stessi".

Necrologie