Cronaca
Il dramma

Morto in montagna, era tornato in quota per cercare i suoi cani

Ancora da appurare se sia stato vittima di una caduta o se invece lo abbia travolto una valanga.

Morto in montagna, era tornato in quota per cercare i suoi cani
Cronaca Valchiavenna, 11 Gennaio 2023 ore 07:35

E' Michele Buga, 60 anni, originario della Romania e residente a Ballabio, nel Lecchese, l'uomo trovato morto in montagna ieri, martedì 10 gennaio 2023. Probabilmente era salito in quota per cercare i suoi cani dopo la disavventura che lo aveva visto protagonista nel weekend scorso.

Morto in montagna, era tornato in quota per cercare i suoi cani

La ricostruzione esatta di quanto avvenuto è ancora al vaglio degli uomini del Sagf, il soccorso alpino della Guardia di Finanza. Sono stati loro a rinvenire il corpo senza vita del 60enne. Le ricerche erano scattate quando il personale del Sagf aveva individuato l'auto del 60enne - che in passato aveva insegnato matematica ed educazione fisica in una scuola superiore di Lecco - nella zona in cui era avvenuto il primo allertamento.

Così avevano deciso di mettersi sulle sue tracce visto che non erano riusciti a mettersi in contatto con lui. E nel primo pomeriggio, attorno alle 13, hanno avvistato il corpo in fondo a un avvallamento, semicoperto dalla neve.

I soccorsi

A quel punto hanno lanciato l'allarme e la macchina dei soccorsi si è messa in moto. La centrale operativa del servizio di emergenza e urgenza ha allertato la squadra del Soccorso Alpino Cnsas di Madesimo e ha fatto decollare l'elicottero con a boro il medico. Che però non ha putot far altro se non constatare il decesso del 60enne.

Resta ancora da capire se Buga sia scivolato lungo il pendio innevato o se invece, come era stato ipotizzato in un primo momento, sia stato colpito da una valanga.

Seguici sui nostri canali
Necrologie