A Natale regala 5 metri di sentiero

La bella iniziativa presentata in occasione delle festività natalizie

A Natale regala 5 metri di sentiero
Sondrio, 20 Dicembre 2017 ore 16:45

Un piccolo pensiero che aiuta concretamente la montagna e gli aspetti sociali ad essa legati, un semplice gesto in occasione delle festività natalizie per fare del bene al territorio e alla comunità. Regalo che rappresenta una opportunità concreta di recupero non solo di terreno ma anche di persone. Questa è la MUG di Più Segni Positivi, una tazza presentata ufficialmente oggi in ComunitàMontana e che dal’11 dicembre è disponibile alla vendita presso i comuni e alcuni esercizi commerciali.

10 euro per 5 metri di sentiero

“Una tazza del costo di 10 euro disponibile in 6 diverse versioni che ospitano frasi del buongiorno positivo: + desideri, + humor, + orizzonti, +ottimismo, +sorrisi e + tenacia – ha spiegato Massimo Bevilacqua presidente di Sol. Co. – ma la cosa più importante che ad ognuna di essa corrispondono 5metri di sentiero recuperato”.

Importante è il contributo dei privati

“Una chiamata a partecipare rivolta ai privati affinché contribuiscano anche con un piccolo contributo ad una iniziativa che sta creando benessere alla collettività attraverso il recupero di terreno incolto ed abbandonato – ha sottolineato Tiziano Maffezzini, presidente della Comunità Montana di Sondrio che per il quarto anno consecutivo ha stanziato 50mila euro per “Cantieri in quota”.

Cantieri in quota di Più Segni Positivi

Il progetto volge al ripristino e alla manutenzione di sentieri abbandonati nei 22 comuni del distretto di Sondrio mediante sfalcio, abbattimento di piante, costruzione muretti a secco, scalette e parapetti utilizzando dove è possibile materiale di recupero e nel rispetto dell’ambiente. Inoltre ad occuparsi dei lavori sono una squadra di addetti appositamente selezionate tra persone disoccupate di età compresa tra i 40 e i 60 anni.

Successo per il progetto

“Fino ad oggi sono stati recuperati 69 sentieri per un totale circa di 110km senza contare i diversi lavori di manutenzione” ha aggiunto il geologo della CM Alfredo Dell’Agosto. Il progetto ha ricevuto il plauso di tutti gli enti coinvolti ricevendo un riscontro molto positivo tra i cittadini che si sentono coinvolti in prima persona,” la montagna è di tutti e del suo recupero i vantaggi sono molti, spaziano da quelli economici, ad esempio per il turismo, a quelli sociali, pensando ad esempio a quelle 17 persone assunte per i lavori” ha concluso Maffezzini.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia