Tirano

Muoiono di covid a pochi giorni di distanza

Le parole del figlio Pietro.

Muoiono di covid a pochi giorni di distanza
Cronaca Tiranese, 14 Dicembre 2020 ore 07:37

 

Maria Lugli e Zeffirino Maletti, tiranesi sposati da oltre 70 anni, sono morti per covid questa settimana a pochi giorni di distanza.

Muoiono di covid a pochi giorni di distanza

Maria Lugli in Maletti è nata a Sorbara di Bomporto (Modena) il 27 dicembre 1927. Sposata con Zeffirino, hanno avuto la prima figlia Maddalena nel 1949. Nel 1957 arriva Pietro (Pietro Francesco: i due nonni) e, nel 1962 arriva Francesco (Francesco Pietro). Zeffirino “Cicci” Maletti è nato a Bergamo il 9 settembre 1926. La famiglia è originaria della provincia di Modena. Dopo il diploma di geometra, proprio a Modena dove passava periodi di vacanza dallo zio Ciro, proprietario di un mulino, a fine anni ’40 conosce Maria e si sposano. Il 7 dicembre, a soli cinque giorni dalla scomparsa della moglie Maria, si è spento a 94 anni, non sapendo che Maria già lo aspettava.

LEGGI ANCHE: Persona trovata morta a Montagna in Valtellina

Il ricordo

Pietro Maletti, uno dei figli, ha voluto regalarci un bel ricordo. “Ben più di settant’anni insieme, mai separati uno dall’altra, neanche per una breve vacanza. Più di settant’anni condivisi in tutto e per tutto vivendo e lavorando per la famiglia. Questi erano i nostri genitori: Maria e Zeffirino Maletti, originari della provincia di Modena. Nostro papà: un signore, discreto e affabile. Nostra mamma: una donna piena di energie e voglia di imparare. A 92 anni voleva ancora usare la bicicletta per andare a fare la spesa. Alla fine degli anni ‘50 si trasferirono a Isolaccia per lavoro; sono stati anni duri ma i nostri ricordi sono bellissimi, un’infanzia piena di prati verdi fioriti di colchici, di profumo del bosco e del muschio, di profumo di neve, e profumo di famiglia… Le amicizie e la stima per loro non hanno tardato ad arrivare! Ora Maria e Cicci non ci sono più… La mamma è volata in cielo il 3 dicembre; il babbo il 7 dicembre. A noi sembra di vedere la mamma che gli dice: ‘dai Cicci, non stare lì, vieni che è ora di andare, ci aspettano; la vedi quella bellissima luce?’. Una grande donna; un grande uomo. Unica nostra consolazione è saperli ancora insieme nel loro cammino e, comunque, sempre, sempre qui con noi”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità