Musica in piazzale Bertacchi contro la violenza

Lo spettacolo organizzato dalla Questura.

Musica in piazzale Bertacchi contro la violenza
Sondrio, 24 Novembre 2018 ore 17:17

Musica e canti questa mattina, sabato 24 novembre, in piazzale Bertacchi a Sondrio per dire "no" alla violenza contro le donne.

Giovani e Forze dell'Ordine in difesa delle donne

Un pubblico di giovani ha partecipato allo spettacolo andato in scena oggi in piazzale Bertacchi in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. L'iniziativa è stata promossa dalla Questura di Sondrio con la collaborazione del comando provinciale dei Carabinieri, del Comune e di tutti gli altri soggetti che compongono la Rete provinciale antiviolenza. Sul palco allestito per l'occasione si sono esibiti giovani cantanti e musicisti, ma sono anche intervenute le autorità. A fare gli onori di casa è stata l'assessore comunale alle Pari Opportunità, Barbara dell'Erba. Quindi hanno preso la parola Maria Maddalena Ricciardi, dell'Ufficio scolastico provinciale, Elvira Antonelli, sostituto procuratore, Rosa Massa, vice prefetto.

"Siamo vicini a tutte le donne"

"La Polizia di Stato non interviene soltanto in seguito ad una denuncia di violenza. La Polizia è vicina a tutte le donne, sostenendole soprattutto nei momenti dell'isolamento e del dolore. Fondamentale è altresì l'opera di sensibilizzazione che attuiamo al fine della prevenzione". Queste le parole del questore di Sondrio, Gerardo Acquaviva, che è intervenuto dando poi la parola al colonnello Emanuele De Ciuceis, comandante provinciale dei Carabinieri. Sul palco è salito anche l'assessore regionale alla Montagna, Massimo Sertori: "Le istituzioni devono fare la loro parte nel contrasto alla violenza, ma anche voi giovani potete fare molto: segnalate se siete a conoscenza di casi che coinvolgono amiche o conoscenti". E' cioè fondamentale fare rete contro la violenza. Stesso messaggio è stato lanciato anche dal sovrintendente Maria Nava, infermiera dell'Ufficio sanitario della Questura: "In Italia - ha spiegato - si registra un aumento dei casi di stalking sul web. In tutto il Paese ci sono state oltre 7.000 segnalazioni di abusi su donne, oltre 1.000 su uomini. L'età media dei carnefici è di 40 anni".

Sul palco Revman e altri giovani musicisti

Ospite d’eccezione oggi il giovane Sebastiano Vitale, in arte Revman, che oltre ad essere agente della Polizia di Stato è rapper. Nelle sue canzoni sensibilizza i giovani contro i comportamenti a rischio, come la guida in stato di ebbrezza. Recentemente ha scritto un brano sulla violenza di genere e l'ha proposto a Sondrio. Nativo di Lecce, ha avviato altresì un progetto musicale contro le mafie e contro il silenzio anche all’interno delle mura domestiche. Per lo spettacolo, presentato dalla giornalista Laura Taddei, si sono esibiti anche gli studenti di "Teatro Incontro"  e i musicisti della Civica scuola di musica.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie