Menu
Cerca
Livigno

Nella chiesa di Sant’Anna la mostra dedicata ai testimoni della Misericordia

Omaggio a tanti fratelli e sorelle voluto dal vescovo.

Nella chiesa di Sant’Anna la mostra dedicata ai testimoni della Misericordia
Cronaca Alta Valle, 25 Marzo 2021 ore 06:26

E’ visitabile presso la chiesa di Sant’Anna di Trepalle la mostra dedicata ai testimoni della Misericordia della Diocesi di Como, realizzata in occasione del XV Sinodo. Il vescovo Oscar Cantoni ha espresso il desiderio che il cammino sinodale fosse accompagnato dalla testimonianza di tanti fratelli e sorelle delle nostra Chiesa, operativi in più sedi, chiamati da Papa Francesco ‘I Santi della porta accanto’ tra loro troviamo rappresentata quella varietà di carismi che sono la ricchezza di ogni Chiesa. Una moltitudine di testimoni e testimone, missionari, laici, sposi, giovani, sacerdoti. “La mostra è strutturata in un percorso di pannelli che raccontano tante storie”.

I personaggi

C’è don Renzo Beretta, che a Livigno iniziò il suo ministero sacerdotale; nato a Camerlata (Como) nel 1923, ordinato sacerdote il 27 giugno 1948, parroco a Ponte Chiasso dal 1984 fino alla sua morte avvenuta il 20 gennaio 1999, colpito a morte sull’uscio della casa parrocchiale da un giovane trentenne alla ricerca di denaro, uno dei moltissimi poveri che si rivolgevano a lui; c’è il missionario comboniano nato a Piatta di Valdisotto nel 1888 fratel Giosuè Dei Cas, del quale è in corso la beatificazione; l’Alpino ‘ribelle per amore’ Teresio Olivelli; Padre Ugo De Censi di Berbenno, noto per avere fondato l’operazione Mato Grosso, morto nel 2018.

Altri

E ancora don Carlo Braga di Tirano che offrì un notevole impulso all’evangelizzazione e alle opere missionarie; don Giuseppe Quadrio di Vervio (Benedetto XVI lo ha proclamato venerabile nel 2009); Egidio Viganò strenue seguace di don Bosco; don Giovanni Foci di Colorina (il 30 settembre del 2015 papa Francesco ha autorizzato la promulgazione del decreto che lo dichiara venerabile); suor Laura Mainetti di Chiavenna, vittima di violenza (in corso la beatificazione); Irma Meda fondatrice della Casa di accoglienza chiamata “Casa della Giovane a Ponte Chiasso”; Armanda Mainetti (il 29 marzo del 2008 destinataria della Consacrazione dal vescovo); Adele Bonolis (papa Francesco ha autorizzato la promulgazione del decreto sull’eroicità delle sue virtù in aiuto alle donne vittime di prostituzione); i morbegnesi padri fondatori della Costituzione Italiana, Sergio Paronetto con Ezio Vanoni e Pasquale Saraceno.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli