Operazione antidroga, Sertori: "Pene severe ed espulsione"

L'assessore regionale plaude al lavoro dei carabinieri.

Operazione antidroga, Sertori: "Pene severe ed espulsione"
Cronaca Bassa Valle, 21 Febbraio 2019 ore 17:29

Pene severe ed espulsione per i richiedenti asilo coinvolti nell'operazione antidroga conclusa oggi dai carabinieri in Valtellina (leggi qui e guarda il video dello spaccio al parco). Le chiede l'assessore regionale Massimo Sertori.

Operazione antidroga, le parole di Sertori

"Un plauso all'ottimo lavoro delle Forze dell'Ordine che hanno sgominato in Valtellina una gang di 25 nigeriani richiedenti asilo, tra cui alcuni ospitati in provincia di Sondrio, che spacciavano stupefacenti anche a minorenni nei pressi di un parco frequentato da bambini e famiglie. Sono questi i richiedenti asilo che arrivano in Italia? Ha ragione il Ministro Matteo Salvini a voler stroncare l'immigrazione clandestina e il business dell'accoglienza: se spacciano droga vanno rispediti a casa loro per scontare pene esemplari. Con la Lega al Governo basta degrado, abusi e illegalità. Anche per questi venditori di morte senza scrupolo, la pacchia è finita!". Lo afferma l'assessore valtellinese della Regione Lombardia con delega a Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni Massimo Sertori, commentando la vasta operazione dei Carabinieri del Comando provinciale di Sondrio contro richiedenti asilo impegnati in attività di spaccio a Morbegno.

Necrologie