Menu
Cerca
Sondalo

“Ora ricominciamo con un abbraccio”

Dono del sindacato dei pensionati Spi Cgil Lombardia.

“Ora ricominciamo con un abbraccio”
Cronaca Alta Valle, 05 Marzo 2021 ore 07:00

Ricominciamo con un abbraccio. È l’augurio del sindacato dei pensionati Spi Cgil Lombardia alle Rsa di Lodi, Alzano Lombardo, Milano e Sondalo, con il dono della stanza degli abbracci.

Gesto concreto

L’iniziativa nasce dall’esigenza di compiere un gesto concreto per tutti gli anziani che ancora soffrono per la solitudine e la mancanza di un contatto fisico coi propri famigliari. Mercoledì è stata consegnata la diciassettesima stanza degli abbracci del comprensorio territoriale alla Rsa Bellavista – Fondazione Francesco Siccardi; la scelta è ricaduta su Sondalo, baluardo nella lotta contro il Covid-19 con l’ospedale Morelli. Presenti alla cerimonia, Pietro Del Simone presidente della Fondazione, Genni Colturi direttrice, Nora Partesana direttore sanitario, Michela Zappa coordinatrice, il sindaco Ilaria Peraldini, i segretari generali Spi Cgil Lombardia Valerio Zanola e di Sondrio Sandro Bertini con Giorgio Nana segretario organizzativo. La stanza è una struttura gonfiabile, facilmente collocabile dentro e fuori dagli edifici; al suo interno, in totale sicurezza e separati da una parete in Pvc, le persone si possono abbracciare.

Commenti

Ha detto Zanolla. “Abbiamo proposto questo strumento su indicazione dei colleghi di Sondrio; può essere un contagio positivo che invogli le altre Rsa a farsi aiutare; ho visto gli ospiti emozionati e contenti; ciò ci rende felici e ci dà coraggio ad andare avanti”. Il sindaco ha ringraziato il sindacato per la preziosa donazione. “Già il nome stanza degli abbracci ha un significato profondo; la struttura consente di riportare gli anziani verso la vita di tutti i giorni”. Ha aggiunto Del Simone: “Un’iniziativa lodevole scegliere Sondalo e il suo ospedale quale riferimento alla lotta al covid; la nostra Rsa è una delle più piccole, 43 ospiti, senza contagi, senza mortalità; il rapporto coi propri cari è importantissimo, al pari di una terapia sanitaria. Permettere la vicinanza è sostegno alla loro esistenza”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli